Il giro del mondo in 10 sculture erotiche

1. Pompei, Italia

Il gruppo scultoreo in marmo che rappresenta il dio Pan con una capra è forse il simbolo del Gabinetto Segreto di Napoli, una sezione del museo archeologico della città dove vengono custoditi reperti antichi, come dipinti e sculture, interamente a sfondo erotico. Ritrovato ad Ercolano nella Villa dei Papiri, Pan e la capra è il pezzo che, negli anni, ha destato più scalpore tra le opere presentate nel Gabinetto.


2. Oslo, Norvegia

In Norvegia si trova un parco unico, meta di numerosissimi turisti: è il Vigeland Park, il più grande parco con sculture realizzate dallo stesso artista, Gustav Vigeland, che ne vanta più di 200. Il Vigelandsi trova all’interno del Frognerparken di Oslo e, tra le numerose sculture proposte, ne racchiude alcune a tema erotico e amoroso.

 

3. JeJu, Corea

Loveland è un parco a tema dedicato completamente alla sessualità. Il progetto è stato ideato nel 2002 da un gruppo di giovani artisti diplomati alla Hongik University di Seoul e ha preso vita nel 2004. Loveland è situato sull’isola di Jeju, molto nota per la bellezza delle sue spiagge e le montagne di origine vulcanica, ora denominata anche «isola del sesso» a causa delle sue sculture dall’erotismo poco velato.

 

4. Tempio del Sole di Konarak, India

Patrimonio Unesco, il Tempio del Sole è un edificio religioso del XIII secolo situato in India, nella città di Konark. Il perimetro del tempio è caratterizzato da diversi motivi geometrici e floreali, ma una tra le peculiarità di questo luogo di culto è la presenza di svariate statue che ritraggono figure tanto umane quanto divine in pose sensuali, tra cui alcune derivanti dal Kama Sutra.

 

5. Oklahoma, USA

Daniel Edwards, scultore che ha fatto molto parlare di sè per le sue opere d’arte scandalistiche, ha raffigurato i due (ex) amanti Brad Pitt e Angelina Jolie in un momento di intimità, intitolando la scultura Brangelina Forever. L’opera, particolarmente indiscreta, si trova in Oklahoma, paese natale di Brad Pitt.

Daniel Edwards, scultore che ha fatto molto parlare di sè per le sue opere d’arte scandalistiche, ha raffigurato i due (ex) amanti Brad Pitt e Angelina Jolie in un momento di intimità, intitolando la scultura Brangelina Forever. L’opera, particolarmente indiscreta, si trova in Oklahoma, paese natale di Brad Pitt.

6. Shanghai (Tongli), Cina

Tra i numerosi musei dell’erotismo al mondo, il Sex Museum di Shanghai offre una buona varitetà di sculture e statuette a tema erotico. Tra queste, svariate opere sono situate nel giardino esterno. Dal 2004, il museo si è trasferito a Tongli.

 

7. Parigi, Francia

Uno degli artisti francesi che ha saputo interpretare al meglio il tema dell’erotismo è indubbiamente Auguste Rodin [leggi anche: Quella mano proprio lì: Rodin e la sua ossessione per la masturbazione femminile]. Tra le sue opere più celebri ricordiamo L’idolo eterno (1916), scultura in gesso patinato esposta a Parigi, nel Musée Rodin. Di questa statua diceva il poeta austriaco Rilke:

«[…] Il gruppo si staglia, nella sua inesplicabile chiarezza, proponendo nuovi enigmi. In quest’opera vibra un’atmosfera di purgatorio. Il cielo è vicino, ma non ancora raggiunto; l’inferno è vicino, ma non ancora dimenticato. Anche qui tutta la magnificenza emana dal contatto; dal contatto dei due corpi e dal contatto della donna con se stessa

 

 

8. Londra, Inghilterra

Jamie McCartney, artista inglese, ha elaborato un muro composto da 400 calchi in gesso di diverse vagine. Presentata a Londra nel 2012, il muro si è poi spostato in diverse città. McCartney riesce a mostrare, con rara ed elegante perizia, che “non tutte le vagine sono uguali”, lavorando sul corpo femminile e sulla diversità in modo diretto e senza tabù.

 

9. San Diego, California, USA

La Statua del Bacio di Johnson Seward replica chiaramente la celebre fotografia di Alfred Eisenstaedt: uno scatto che ha immortalato il bacio tra un’infermiera e un marinaio a Times Square per festeggiare la fine della Seconda guerra mondiale. La statua fino al 2014 poteva essere ammirata a Civitavecchia, al centro della Marina, ma è ora esposta in California, nella base navale di San Diego.

 

10. Roma, Italia

Chiudiamo il nostro viaggio da dove eravamo partiti: l’Italia. A Roma si trova infatti una delle sculture più celebri legate al tema dell’eros: Il Ratto di Proserpina (1621) di Gian Lorenzo Bernini, tratto da un episodio delle Metamorfosi di Ovidio. Le emozioni sono ben leggibili sui volti espressivi creati dall’artista, mentre la presa di Plutone appare una delle più sensuali della scultura – pur trattandosi di un rapimento.

 

 

Related Post

Condividi:

Dalila Forni

1991. Studentessa di Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee a Milano. Vivo di letteratura, pastasciutta e buona birra.