Mostra sospesa per i bambini
di una terza elementare:
può urtare i non cattolici

FIRENZE – Un nuovo episodio, accaduto nel capoluogo toscano e riferito dal quotidiano La Nazione, riapre l’eterna discussione “scuola laica-scuola cristiana“: con una delibera del consiglio di interclasse, gli insegnanti di una classe della scuola elementare “Matteotti” hanno sospeso la prevista visita alla mostra Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana, attualmente in corso a Palazzo Strozzi e incentrata sull’interpretazione del sacro nella pittura tra ‘800 e ‘900. Il motivo di questa decisione sarebbe la volontà di non urtare la sensibilità delle famiglie non cattoliche, visto il tema religioso della mostra.

Immediate sono state le reazioni dei genitori (e non solo), che hanno scritto al Preside della scuola chiedendo chiarimenti; il timore è, ovviamente, che in futuro gli insegnanti, con il medesimo pretesto, possano evitare di trattare alcuni argomenti perché troppo legati alla religione cattolica. Il che significherebbe tagliare via una grossa fetta di storia dell’arte e di letteratura italiana, dati i profondi rapporti che le legano alla religione cattolica. Il Preside Alessandro Bussotti dichiara di non essere stato presente al consiglio di interclasse, ma di non ritenere possibile che la visita sia stata sospesa per il motivo dichiarato. Non esclude, comunque, che la visita alla mostra possa essere reinserita nel programma in futuro.

Crocifissione van gogh

La Pietà di Van Gogh, uno dei quadri esposti alla mostra di Firenze

S.F.

Related Post

Condividi:

Redazione

Frammenti - Rivista di attualità e cultura