Overboard 2.0: dal 1987 al 2018

Overboard nasce come una commedia sentimentale ad opera del regista Rob Greenberg. Il cast comprende Eugenio Derbez, Anna Faris e Eva Longoria.

Overboard è uscito nelle sale statunitensi nel maggio 2018 e ha diviso la critica in due: c’è chi lo considera un’esilarante commedia americana, e c’è chi lo considera un pessimo remake del ben più famoso Overboard del 1987.

Overboard

Overboard 2018

Leonardo (Eugenio Derbez) è un ricco scapolo messicano che vive una vita spensierata tra feste e donne, godendosi tutti i piaceri della vita. Kate (Anna Faris) invece è una madre single con tre figli a suo carico. Per mantenere tutte quelle bocche è costretta a lavorare come donna delle pulizie per il lussuoso catch di Leonardo. In seguito a uno sventurato episodio Leonardo licenzia Kate rifiutandosi di pagarla. Per ironia della sorte quella stessa notte Leonardo alza un po’troppo il gomito e finisce in mare aperto. Il playboy messicano si ritrova sulla costa dell’Oregon, senza memoria. Appena Kate viene a conoscenza dell’accaduto si precipita all’ospedale e assiste Leonardo prendendo i panni della moglie. La sua vendetta non finisce qua: una volta ristabilitosi, Kate lo convince a trovare un lavoro e a sgobbare, per la prima volta nella sua vita. La fatica del lavoro risveglierà la sua memoria o no?

Overboard

Overboard 1987

Questa nuova pellicola altro non è che il remake dell‘omonimo film del 1987 con Goldie Hawn e Kurt Russel. Questo remake porta come novità uno scambio dei ruoli. Nel famoso film del 1987 il falegname fa credere a una giovane donna che ha perso la memoria, che in realtà lui è suo marito e che a casa ci sono i loro figli ad aspettarla. In questo modo guadagna una bellissima donna al suo fianco e una madre a tempo pieno per i suoi figli. Con il proseguire della storia però la donna ritroverà la memoria. Nonostante l’inganno il personaggio di Goldie Hawn deciderà di rimanere con il falso marito e i figli.

Overboard

Overboard, 1987

Related Post

Condividi:

Studentessa di storia, laureata in Management per i beni culturali e con un master in visual merchandising. Viaggi, libri, arte, cinema e moda sono le mie grandi passioni. Sono sempre alla ricerca di nuove fonti d'ispirazione nel panorama artistico contemporaneo, spinta da un'inarrestabile curiosità. Vivo tra Parigi e Venezia, e il mio cuore si divide tra una corsa in metro e un tramonto sulla laguna.