Il “Tao dell’Amore”: tutti i segreti dell’erotismo cinese


Il Tao dell’amore mostra ancora una volta come l’Oriente sia assoluto maestro nell’arte della sessualità. In una società iper tecnologica, altamente disumanizzata, inserita nei ritmi frenetici della routine casa-lavoro-stress, il piacere dei sensi risulta sempre più relegato in un angolo della camera da letto, pronto ad essere esercitato, forse, nella breve parentesi di un weekend post traumatico. L’ignoranza dei bisogni reciproci e il calo del desiderio sono al contempo causa ed effetto della perdita sempre maggiore di energia sessuale, quella molla tanto naturale quanto necessaria per creare una perfetta armonia di coppia.

Tao dell'amore

Non è del resto un caso se Tung-hsüan, ne L’arte dell’amore, afferma che «di tutte le cose che fanno prosperare l’uomo, nessuna può essere comparata al rapporto sessuale». Siamo nel 700 a.C. e, in un’ottica in cui il benessere psico-fisico si sposa perfettamente con l’idea di trasmissione della vita nel tempo, il pensiero del saggio cinese ci conduce per mano verso una concezione della sessualità assolutamente svincolata da giudizi etici e morali. Fare l’amore fa bene, è fondamentale per l’equilibrio dell’organismo e, nell’antica filosofia taoista, è il momento essenziale per la completa espressione della vita, l’armonia perfetta tra lo Yin e lo Yang.

Tao dell'amore

www.beroad.it

Un taoista moderno, Jolan Chang, ha riassunto in un piccolo libro tutti gli studi che i maestri suoi predecessori avevano dedicato alle arti amorose e alle tecniche dell’amplesso. Un manuale pratico per risvegliare gli istinti, una guida ad alto tasso erotico e spirituale per riscoprire contatti, pratiche e variazioni dell’atto amoroso. Il lavoro di Chang prende le mosse dall’antichissimo Tao dell’amore codificato negli scritti dell’imperatore Huang Ti (ca 2697-2597 a.C), il quale presenta una serie d’insegnamenti il cui principio base, tanto per la donna quanto per l’uomo, è la flessibilità; occorre lasciar defluire il pensiero, distendere corpo e mente per assicurarsi benessere e longevità. Chiaramente, come ogni esercizio che si rispetti, anche l’atto sessuale richiede una certa preparazione preliminare.

Tao dell'amore

style.corriere.it

La prima cosa da fare è prendere coscienza della novità; abbandonare il porto sicuro, rompere i lacci delle convenzioni e segare le sbarre della prigione dell’abitudine. Prudenza e cautela sono essenziali, tenendo tuttavia ben presente l’importanza della sperimentazione. Altro punto fondamentale da tenere a mente è, appunto, la suprema armonia di coppia. L’incontro dello Yin e dello Yang avviene in completo equilibrio solo se si tengono presenti i diversi tempi amorosi dell’uomo e della donna: questa, con un’immagine naturale assai suggestiva, è acqua, lenta a bollire e altrettanto a difficile a raffreddarsi; l’uomo è invece fuoco, sprigiona calore nel giro di un attimo e, non appena superato il momento di massimo godimento, è altrettanto veloce a spegnersi. Soltanto il bilanciamento di questi due elementi può produrre vapore, che con un movimento naturale di ascensione verso l’alto conduce gli amanti a una perfetta comunione di spiriti.

Tao dell'amore

ilgiornaledellarte.com

L’amore, come ogni pratica taoista è, secondo l’antico testo, attività in grado di rilassare e rinvigorire. Dopo aver preso coscienza dei punti di partenza essenziali, occorre far sì che tale esercizio si svolga nel modo più naturale possibile, evitando tensioni o quella che oggi definiremmo ansia da prestazione. E il primo sintomo di rigidità e insicurezza è l’eccessiva sudorazione: guai, secondo i maestri Tao, a far lavorare in eccesso le ghiandole sudoripare! Dimenticate i corpi tesissimi e madidi dei bellocci ad alto tasso di testosterone; le parole chiavi qui sono riposo, calma e allontanamento dall’affanno. Per evitare di sudare può essere utile praticare qualche esercizio di respirazione così da aumentare l’ossigenazione e rinforzare il corpo in vista del piacevole sforzo. Respirare bene è inoltre essenziale per la buona riuscita del bacio, atto erotico considerato secondo solo al coito. I saggi del Tao dell’Amore misurano da qui l’affiatamento di una coppia, che deve saper muovere i muscoli del volto e della bocca in completa rilassatezza, così da dar vita a una perfetta aderenza delle labbra. Molto importante è il contatto delle lingue e lo scambio della saliva che, al pari di altri fluidi, è veicolo essenziale per armonizzare lo Yin e lo Yang.

Tao dell'amore

museums.fivecolleges.edu

Come ogni rapporto che si rispetti non possono mancare tuttavia i preliminari. Tra i segreti per renderli perfetti il libro parla dell’importanza dei massaggi, fondamentali per far circolare l’energia nel corpo prima dell’amplesso. Toccare dolcemente mani e piedi è stimolante e eccitante, considerando che secondo l’antica medicina cinese la zona del tallone sarebbe collegata attraverso un piccolo canale ai genitali. Da svolgersi prima e durante l’atto sessuale sono invece i rapporti orali; veri e propri toccasana per corpo e anima, questi vengono descritti come una sorta di atto sacro, ricorrendo a espressioni poetiche come «suonare il Flauto», termine evocativo per indicare il pene insieme ad altri nomignoli come lo Scettro di Giada, l’Ambasciatore, l’Unicorno, la Pagoda Yang, lo Stelo di Giada o l’Adepto.

Tao dell'amore

www.fujiarts.com

Arriviamo poi alle posizioni: sono tantissime, ultra raffinate e incredibilmente romantiche. Quella de “La Fenice che batte le ali” è particolarmente suggestiva, con

«la donna che giace sulla schiena poggiando i piedi sul petto dell’uomo, che è seduto fra le gambe di lei appoggiandosi sul letto con le mani dietro la schiena. Egli penetra profondamente con il Gambo di Giada fino alla parte più interna della Grotta Preziosa [la vagina]. Armonizzando il suo corpo con quello di lei, egli dovrebbe dare tre colpi d’amore delicatamente seguiti da otto colpi in profondità, premendo contro le sue natiche, in modo che l’Anemone di lei abbia contrazioni e umori liquidi, proseguendo così fino a farle raggiungere il culmine del piacere, mentre lui si trattiene».


Il controllo dell’eiaculazione è infatti essenziale per l’uomo. La spiegazione del Tao su tale importanza si basa sul principio che lo sperma è un flusso vitale e, come tale, non va sprecato inutilmente. Il sesso non è una corsa all’orgasmo, bensì una via all’estasi e alla salute psicofisica, che per essere raggiunta deve garantire durata e prestazioni degne di questo nome. Svariati testi erotici forniscono descrizioni tecniche utili al maschio per raggiungere tale scopo, esercitando l’autocontrollo della respirazione e della mente e praticando su di sé la digitopressione, premendo con l’indice e il medio della mano sinistra sul punto ping-i (tre centimetri al di sopra della parte destra del petto) oppure in un punto fra lo scroto e l’ano.

tao dell'amore

it.wikipedia.org

Nel Tao troviamo infine alcuni consigli pratici per facilitare la sincronizzazione del piacere dell’uomo e della donna, con il medico Wu Hsien che indica nel “Metodo della Chiusa” una via eccezionale al godimento reciproco; l’uomo, fuoco per natura, deve adattarsi ai tempi della donna prolungando il piacere ritraendo sistematicamente il pene per dieci o quindici secondi quando sente di essere arrivato al massimo punto di eccitamento. Altro metodo infallibile è quello delle “Mille spinte amorose”, con nove colpi leggeri e uno profondo finalizzati a donare il massimo del piacere ad entrambe le parti in gioco.

Tao dell'amore

www.nonsolokawaii.com

Chiaramente, oggi come allora, ogni pratica indicata nel sensualissimo manuale è flessibile e declinabile a seconda delle coppie e delle situazioni. Ci sono donne più disinibite e uomini un po’ impacciati, ragazze timorose a sperimentare il nuovo e partner maschili pieni di risorse. Ognuno ha il suo tempo e la possibilità di adattare al meglio i consigli del Tao, sempre tenendo a mente la massima un po’ maliziosa di un antico saggio cinese: «[L’uomo] non sarà mai sazio di lei e allo stesso modo la donna del suo compagno».

Tao dell'amore

Katsushika Hokusai – Shunga – (233)
verdecafe.wordpress.com

Fonti:

Chang J., Il Tao dell’Amore. L’armonia sessuale secondo l’antica saggezza cinese, Milano, Oscar Mondadori, 1994
Müller P., Pratiche Taoiste. Manuale d’introduzione al pensiero taoista e ai suoi vari campi d’applicazione, Firenze, Cev e Ki Dojo, 1995

 

Related Post

Condividi:

Nata nel 1992, laureata in Lettere Moderne, studia Filologia Moderna presso l'Università di Roma "La Sapienza". Ama la letteratura, il cinema e la scrittura intesa come mezzo per diffondere liberamente il proprio pensiero.