Animali esotici in un giardino:
a Torino arte e natura
si fondono nella mostra “Animalia”

TORINO – Continuano le iniziative dedicate all’arte contemporanea patrocinate dal comune di Torino e dalla Regione Piemonte. Nell’ambito del progetto Contemporary Art l’1 dicembre verrà inaugurata la mostra Animalia. Oltre il giardino di Philes, realizzata dalla giovane wildlife artist Giorgia Oldano. Si tratta di un’installazione pensata in site specific per la cripta della chiesa di San Michele Arcangelo, dove si tengono tutt’ora celebrazioni del rito bizantino. La mostra, aperta al pubblico gratuitamente, rimarrà visibile fino al 21 dicembre.

Come preannuncia il titolo, Animalia è una mostra di dipinti su carta dedicata agli animali: essa prende le mosse da alcuni versi di un carme di Manuel Philes, poeta bizantino vissuto a cavallo fra XIII e XIV secolo, nei quali si celebra la bellezza di un giardino incontaminato. Giorgia Oldano, però, supera questa visione idealistica e si concentra sulla raffigurazione di specie esotiche nel loro habitat naturale, con particolare attenzione a quelle in via di estinzione; tigri, elefanti, rinoceronti sono disegnati con tratti di matita che creano effetti di chiaroscuro e mettono in risalto in particolare gli occhi degli animali. All’interno dello spazio profano del luogo di culto torinese prende così vita un vero e proprio giardino medievale, che invita alla riflessione sulla contemporaneità e sul rapporto fra arte e natura.

Animalia

S.F.

 

 

 

 

Redazione
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.