fbpx
Placeholder Photo

“Bella Milano”: associazioni e cittadini uniti
in una nuova ventata di civiltà

3 minuti di lettura

Sabato e Domenica 16 e 17 Maggio i cittadini milanesi ripropongono #NessunotocchiMilano, riqualificando altri luoghi offesi dagli atti violenti delle tute nere. Due settimane fa le strade della metropoli sono state sporcate dai black bloc, e in poche ore, alzando la mano all’appello del sindaco Giuliano Pisapia, in  ventimila- spugne alla mano- sono scesi per strada a concretizzare quello steso spirito civile che sarà il protagonista di questo fine settimana.

Bella Milano è il nome dell’iniziativa che curerà le zone più rovinate dall’ondata di ignoranza: dal centro alla periferia saranno più di 200 gli indirizzi toccati. Sabato 16 un cleaning day, e Domenica un giorno di festa, a cui verranno chiamate decine di associazioni (fra cui Confcommercio, Amsa, A2A, Mm e Atm) comitati, imprese, singoli volontari che si sono fatti trovare presenti all’appello del Comune. Anche due grandi catene del bricolage daranno il proprio contributo, fornendo il materiale per ridipingere i muri.

Palazzo Marino ha raccolto fino ad oggi segnalazioni online, aprendo alla partecipazione attiva di qualsiasi milanese, ma le richieste sono talmente numerose da far affermare al Comune che si organizzerà almeno un altro weekend simile, che le pulizie non si fermano qui.

L’associazione Antigraffiti si dà l’appuntamento alla Triennale, mentre numerosi comitati inquilini invitano tutti ad aiutarli nella pulizia delle case popolari (da piazza Dateo a via Astesani). Ai detenuti di Bollate è affidata la riorganizzazione dello spazio verde di via Carbonia, all’associazione Vivi Lambrate la scuola Vespucci. E poi tanti altri ancora i luoghi da risistemare: come le panchine di viale delle Rimembranze di Lambrate, l’arredo urbano del parco Trapezio a Santa Giulia, la biblioteca comunale di Niguarda, le scale della metropolitana a Lotto e perfino le centraline elettriche di molte piazze. Ecco una lista dettagliata delle singole manifestazioni.

Domenica sarà invece la giornata dedicata alle iniziative socio-culturali per grandi e piccini, con incontri fra le associazioni, giochi e mercati contadini, sfruttando i parchi oppure i luoghi del centro storico. In questo senso, sono ottime iniziative green Orti aperti a Boscoincittà e il giro in bici del Fai nei parchi intorno a Expo (da Trenno a Cascina Linterno). Per l’evento del Fondo per l’Ambiente si possono noleggiare le bici a 10 euro- l’appuntamento è alle 9,30 al parcheggio della metropolitana San Leonardo. In corso Buenos Aires, inoltre, ci sarà una maratona di letture manzoniane (dalle 17 alle 19) mentre, per i bambini, un laboratorio di panificazione al Museo dei bambini alla Rotonda della Besana.

A.P.

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.