fbpx
Placeholder Photo

Il Teatro Lirico di Milano
verrà restaurato:
nel 2016 il via ai lavori

1 minuto di lettura

MILANO – Dopo 16 anni di abbandono e degrado, torna al suo originario splendore il Teatro Lirico di Milano. Il comune ha assegnato alla società Garibaldi srl i lavori di restauro e il cantiere dovrebbe essere aperto per l’inizio del 2016, chudendosi presumibilmente dopo un anno e tre mesi. La struttura, situata in via Larga, conterà 1.500 posti, saranno ripristinate le finiture, le decorazioni e i tendaggi originali, verrà adeguato l’impianto igienico e di sicurezza, abbattendo le barriere architettoniche e rimuovendo l’amianto rinvenuto nell’edificio.

L’assessore ai Lavori Pubblici Carmela Rozza ha dichiarato che «l’assegnazione dei lavori per il restauro del Lirico è una bella notizia per Milano, per la cultura e per tutti coloro che amano l’architettura e lo spettacolo. Ridaremo vita alla Scala del popolo milanese. Ricordo che dopo 16 anni di abbandono questa amministrazione ha deciso un importante investimento per il suo restauro; la progettazione è stata affidata all’Ufficio tecnico dei Lavori pubblici che ha realizzato il progetto esecutivo in collaborazione con il Politecnico di Milano, che ha curato gli aspetti dell’acustica, e delle società Autodesk e Leica che, a titolo gratuito, hanno svolto attività di rilievo e restituzione grafica.»

©Repubblica
©Repubblica

D.F.

 

 

 

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.