fbpx
Placeholder Photo

Parte domani a Palermo la mostra-scandalo di Hermann Nitsch

1 minuto di lettura

PALERMO- Si inaugura domani, presso lo ZAC ai Cantieri Culturali della ZisaDas Orgien Mysterien Theater, l’esposizione dell’artista austriaco Hermann Nitsch, fra i principali esponenti dell’Azionismo Viennese. In queste settimane ha destato scandalo la scelta dell’Assessore alla Cultura di Palermo, Andrea Cusumano, di ospitare il controverso artista, dopo che a Città del Messico la stessa mostra era stata cancellata per una petizione promossa dagli animalisti. Nitsch, infatti, si serve di immagini crude, e le sue esibizioni comprendono cadaveri di animali squartati ed espliciti richiami alla sessualità: l’intento è quello di riallacciarsi agli antichi rituali bacchici e ai culti misterici, forme primordiali di creazione artistica.

Anche in Italia ci si divide fra favorevoli e contrari alla mostra, curata da Giuseppe Morra e Michel Blancsubé: se fra i detrattori figura, insieme ad un nutrito numero di associazioni animaliste, Vittorio Sgarbi, fra i maggiori sostenitori vi è Achille Bonito Oliva, da sempre nume tutelare di Nitsch nel mondo della critica d’arte.
La mostra sarà visitabile fino al 20 settembre.

M.D.
Hermann_Nitsch
macchianera italian awards

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.