fbpx
Placeholder Photo

Premio Strega 2016: ecco
i candidati dei maggiori
gruppi editoriali italiani

2 minuti di lettura

Logo premio Strega

Il termine per la presentazione dei candidati al Premio Strega 2016 si avvicina: è domani, infatti, l’ultimo giorno utile per le case editrici per presentare i nomi prescelti. Ormai, però, almeno per i grandi marchi dell’editoria, non ci sono più dubbi. I giochi sono fatti e quasi tutti i nomi sono stati confermati; il 14 di aprile saranno invece annunciati i dodici finalisti, mentre la premiazione finale avverrà l’8 luglio.

Quest’anno il Premio Strega è giunto alla sua 70esima edizione e non sono poche le novità, prima tra tutte la location: la finale e la premiazione non si terranno più nel Ninfeo di Villa Giulia, ma all’Auditorium Parco della Musica, sempre a Roma. La decisione sarebbe stata presa dalla Fondazione Bellonci per consentire una maggiore partecipazione di pubblico. Altra particolarità di questa edizione è l’assenza di due grandi colossi dell’editoria: Einaudi, vincitrice delle ultime due edizioni con Nicola Lagioia e Francesco Piccolo, e Feltrinelli.

Presente, invece, il nuovo gruppo Mondadori-Rcs, che candida tre nomi: Eraldo Affinati per Mondadori (L’uomo del futuro), Edoardo Albinati per Rizzoli (La scuola cattolica) e Raffaella Romagnolo per Frassinelli (La figlia sbagliata). Primo concorso anche per la nuova casa editrice La nave di Teseo, che candida Elena Stancanelli con La femmina nuda. Per quanto riguarda gli altri principali gruppi editoriali, Garzanti punta su Vittorio Sermonti,  Giunti su Antonio Moresco, Marsilio presenta Non adesso, per favore di Annalisa De Simone. Certe anche le candidature di Valentino Zeichen (Fazi) e Stefano Malatesta per Skira.

Fonti: www.illibraio.it
Corriere della Sera

S.F.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.