fbpx
Placeholder Photo

Venezia nel vivo del carnevale
con I rusteghi di Goldoni

3 minuti di lettura

I Rusteghi - da sin. Stefania Felicioli, Francesco Wolf, Maria Grazia Mandruzzato - Foto Serena Pea

VENEZIA – Mercoledì 3 febbraio alle ore 20.30 la Stagione di Prosa 2015-2016 del Teatro Goldoni di Venezia entra nel vivo del Carnevale con I Rusteghi, una produzione del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale con la regia di Giuseppe Emiliani andata in scena in anteprima nazionale durante l’Estate Teatrale Veronese e che ora inizia la tournée proprio da Venezia. Questa versione di uno dei testi più amati e rappresentati di Goldoni riunisce sulla scena alcuni dei migliori talenti veneti, come Alessandro Albertin, Alberto Fasoli, Piergiorgio Fasolo, Stefania Felicioli, Cecilia La Monaca, Maria Grazia Mandruzzato, Giancarlo Previati, assieme ai giovani Margherita Mannino e Francesco Wolf, diplomati dell’Accademia Palcoscenico, la scuola di teatro dello Stabile diretta da Alberto Terrani. Lo spettacolo resterà in scena fino al 7 febbraio e sarà poi al Teatro Verdi di Padova dal 10 al 14 febbraio.Giovedì 4 febbraio al termine della replica pomeridiana (inizio ore 16.00) si svolgerà l’incontro con il pubblico.

Scritta nel gennaio 1760 a chiusura del Carnevale, la commedia fu rappresentata per la prima volta al Teatro San Luca di Venezia il 16 febbraio con il titolo La compagnia dei selvadeghi, o sia i Rusteghi incontrando subito un grande successo di pubblico, tanto che nella edizione Pasquali del 1762 Goldoni stesso disse: «Il Pubblico si è moltissimo divertito, e posso dire quest’opera una delle mie più fortunate; perché non solo in Venezia riuscì gradita, ma da per tutto, dove finora fu dai comici rappresentata». Una commedia di rara felicità espressiva, di straordinaria abilità scenica, di grande sapienza linguistica. Un’esplosione gioiosa d’inventività a ogni gesto e battuta. Una commedia in cui l’autore affonda il bisturi sulla città che lo circonda, utilizzando con consumata maestria tutte le risorse del suo laboratorio drammaturgico e della sua lingua straordinaria.

Ne I Rusteghi traspare la maggiore fiducia di Goldoni nelle capacità del teatro di affermare la propria funzione sociale e civile. Un teatro moderno. Perché in questo universo domestico di rancori e ossessioni, non ci sono alla fine né cordialità né riscatti: solo l’effimera tenerezza della scena nuziale conclusiva, che non reca un vero sollievo. La commozione finale dei quattro rusteghi, occasionalmente sconfitti, non prelude a significativi cambiamenti. Ed è questa la sottile crudeltà sottesa alla commedia. E la sua straordinaria modernità.

 

Calendario spettacoli

3 febbraio 2016 20:30

4 febbraio 2016 16:00

5 febbraio 2016 20:30

6 febbraio 2016 19:00

7 febbraio 2016 16:00

 

D.F.

 

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.