fbpx
Placeholder Photo

“Women in Love”: a teatro
le donne di Shakespeare
per il carnevale di Venezia

2 minuti di lettura
Women in Love_Marta Richeldi
Marta Richeldi

VENEZIA – In occasione dell’edizione 2016 del Carnevale di Venezia, il 30 e 31 gennaio e dal 4 all’8 febbraio dopo il successo dell’anno scorso torna Women in love. Ovvero le donne di Shakespeare, lo spettacolo itinerante scritto e diretto da Giuseppe Emiliani, prodotto dal Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale in collaborazione con Ve.La Spa e Fondazione Musei Civici di Venezia. Lo spettacolo verrà poi ripreso dal 12 al 14 febbraio, in occasione di San Valentino.

Quest’anno, nel 400° anniversario della morte di William Shakespeare (1516-2016), le storiche sale di Ca’ Rezzonico per due volte al giorno (alle 17.30 e alle 19.30) diventano un luogo delle meraviglie: luogo dell’Amore, del Caso e della Fortuna, luogo di incontri teatrali con quattro donne in amore in una performance itinerante, originale e visionaria, sospesa tra realtà e immaginazione, in pieno stile shakespeariano.

Un ambiguo Jago (interpretato da una donna) che confessa senza pudore la sua attrazione fatale per Desdemona ma soprattutto il suo indicibile amore per Otello. Una misteriosa donna che istruisce Ofelia alle arti magiche e riesce a farle immaginare una improbabile notte di passione con l’irraggiungibile principe Amleto. Lady Macbeth, una sensuale e ambiziosa donna di corte che sprona il marito ad essere più arrivista. Donna Capuleti, madre di Giulietta, che confessa d’essere stata innamorata in gioventù del padre di Romeo.

CALENDARIO SPETTACOLI

30-31 gennaio, 4-8 febbraio, 12-14 febbraio 2016

ore 17.30:
LOVE IN RED
JAGO: Non sono quello che sono con Susanna Costaglione
DONNA CAPULETI: Nonostante la mia bellezza con Marta Paola Richeldi

ore 19.30:
LOVE IN BLU
LADY MACBETH: Solo per te con Marta Paola Richeldi
OFELIA: Folle per volontà con Susanna Costaglione

Informazioni e costi:
www.teatrostabileveneto.it

 

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.