fbpx
John Constable, "Il carro da fieno", 1821, olio su tela (130,2x185,4 cm). National Gallery, Londra

150 case nuove nel
“paese di Constable”:
gli abitanti protestano

2 minuti di lettura
John Constable, "Il carro da fieno", 1821, olio su tela (130,2x185,4 cm). National Gallery, Londra
John Constable, “Il carro da fieno”, 1821, olio su tela (130,2×185,4 cm). National Gallery, Londra

EAST BERGHOLT (UK) –  Nei paesaggi custoditi dalle nuvole bianche e paffute, dagli alberi carichi di verde, nel paesino così british di East Bergholt gli abitanti protestano contro Knight Development, colosso dell’edilizia britannica, e l’agenzia immobiliare Bidwells.  I due enti hanno fissato un accordo per cui circa 150 case verranno presto costruite in un’area verde di Deadham Vale. La valle è anche soprannominata Constable Country, essendo lo studio a cielo aperto del pittore romantico John Constable – molti i quadri ambientati in questa campagna inglese, fra cui il The Hay Wain qui sopra riportato.

Peter Dent, rappresentante del movimento di opposizione AEB (Action East Bergholt), dichiara al quotidiano The Guardian  di essere «a favore dello sviluppo e di case per giovani famiglie e anziani. Ma quello che diciamo è: no a 144 case in un’unica zona». Quello che preoccupa, insomma, è l’impatto brusco con cui il progetto si inserisce nel villaggio: Berhol (meno di tremila abitanti) vive infatti ancora in un contesto rurale. E nemmeno il governo di Londra può risolvere la spinosa questione, nonostante le richieste dell’AEB al Ministero della Progettazione Urbana per il Dipartimento per le Comunità e i Governi Locali. Il ministro Brandon Lewis ha così fatto muro: «Il governo continua a impegnarsi per conferire più poteri alle autorità locali, affinché possano essere indipendenti nelle decisioni in merito all’urbanistica. Il segretario di stato ha deciso, rispettando tale politica, di non intervenire in questa situazione».

A.P.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.