fbpx
Placeholder Photo

Addio a Jean Gruault,
sceneggiatore della Nouvelle Vague
amato da Truffaut e Resnais

1 minuto di lettura

Jean Gruault, sceneggiatore, scrittore e attore, figura di spicco della Nouvelle Vague, è morto ieri a Parigi all’età di 90 anni. Formatosi come autore nel campo del teatro all’avanguardia, Gruault aveva collaborato con François Truffaut sceneggiando film del calibro di Jules e Jim, Adele H., una storia d’amore e La camera verde.

Vicino anche al grande Alain Resnais, per il quale aveva scritto Mon oncle d’Amérique, l’artista era stato vincitore nel 1981 del David di Donatello per la migliore sceneggiatura straniera e candidato all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Durante l’ultima edizione del festival di Cannes, la regista Valérie Donzelli aveva presentato in concorso Marguerite et Julien, film tratto da una sceneggiatura di Gruault che Truffaut avrebbe dovuto girare ma che, per una serie di ragioni, non ha visto mai la luce.

G.A.

Jules et jim
macchianera italian awards

 

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.