È boom di richieste
per i libri de L’Epos,
destinati al macero

Stacks of books

Una vera e propria corsa contro il tempo è in atto per salvare i libri della casa editrice L’Epos, fallita un anno fa: attualmente in custodia del curatore fallimentare, i volumi che rimarranno invenduti a luglio saranno infatti destinati al macero e, di conseguenza, all’oblio.

Negli scorsi giorni, noi de Il fascino degli intellettuali abbiamo lanciato un appello per salvare i libri, i quali possono essere acquistati direttamente dal curatore con uno sconto del 70% sul prezzo di copertina. E siamo lieti di comunicare che il nostro appello ha avuto effetto: oltre 20mila persone hanno letto, commentato e condiviso il nostro articolo, e tantissimi volumi sono stati venduti, come confermatoci direttamente dal curatore stesso, anche se non ha voluto fornirci dati precisi sul numero di testi venduti, né su quanti ancora ne rimangono in magazzino. Di certo c’è che ha dovuto aprire un nuovo indirizzo email per l’elevato numero di richieste ricevute.

In ogni caso è ancora possibile consultare il catalogo e eventualmente acquistare i volumi di interesse con lo sconto: basta scrivere un’email all’avvocato Marina Gorgone, al nuovo indirizzo avvocatogorgone@gmail.com, indicando il titolo e il prezzo di copertina intero (a cui si applicherà poi lo sconto del 70%) dei libri a cui si è interessati.

Come precisato dall’avvocato, «le spese di trasporto sono a carico dell’acquirente che dovrà curare altresì la scelta del corriere ed inviarlo all’indirizzo indicato per il ritiro della merce (Palermo, Via Rosolino Petrotta n.32 – zona Fiera). Il ritiro potrà essere effettuato ogni giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30 previa esibizione/invio della ricevuta di pagamento e conferma da parte dell’ufficio fallimentare della avvenuta predisposizione del plico. Non si accettano ritiri se non preventivamente concordati. Il pagamento potrà essere effettuato o tramite assegno circolare intestato a “Fallimento 49/2015 TRIB PA” ovvero mediante bonifico bancario di cui indico le coordinate IBAN (IT42Z0100504773000000007289) in favore della società fallita (fallimento n.49/2015) e nel quale specificare la causale, dandomene cortese conferma. Per eventuali vendite a vista si prega di contattarmi al fine di concordare un appuntamento sui luoghi».

l'epos

L’Epos è stata fondata nel 1986, e ha esordito pubblicando testi di filosofia. Molte collane dei primi anni appartengono a questa disciplina, tra cui l’opera omnia di Michele Federico Sciacca e Tetsugaku. Studi e testi di filosofia giapponese. Successivamente la casa editrice ha allargato il proprio catalogo all’editoria musicale, facendo del cinema, della danza, del teatro e della musica il centro delle proprie pubblicazioni. Tra le numerose collane di L’Epos, molte contengono monografie su grandi compositori, altre, come Interludi con Musica, sono di narrativa a sfondo musicale. Quadri d’esposizione è un’originale collana che propone approfondimenti sui singoli capolavori del repertorio occidentale; Harmonia Mundi raccoglie saggistica storica-musicologica; Danza & Fiabe è dedicata ai piccoli amanti della danza, ed è una collana di fiabe da leggere e guardare. Infine, da segnalare La tigre e il Dragone, collana dedicata alle monografie dei protagonisti del cinema d’Oriente.

M.C.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione
Condividi:

One Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.