fbpx

Tra cultura e digitale, arriva la nuova edizione di LuBeC

Due giorni per ripartire, tra cultura, tecnologia, turismo, imprenditoria e (tanto) digitale, il 7 e 8 ottobre al Real Collegio di Lucca. Ecco il programma completo.

7 minuti di lettura

Competitività, innovazione, digitalizzazione. Sono queste le tre parole filo conduttore dell’edizione 2021 di LuBeC, il convegno dedicato al mondo dei beni culturali che si terrà a Lucca il prossimo 7 e 8 ottobre. Due giorni per ripartire, tra cultura, tecnologia, turismo, imprenditoria e (tanto) digitale, a cui verrà dedicato un apposito spazio di discussione.

LuBeC 2021, torna l’appuntamento dedicato al mondo della cultura

Organizzato da Promo PA FondazioneLuBeC Lucca Beni Culturali è uno degli appuntamenti più attesi per il mondo della cultura italiano. Quest’anno la manifestazione, che porta il nome di Cultura 2026: Competitività, digitalizzazione, innovazione, segna un momento di ripartenza importante e uno stimolo per riaccendere i riflettori su una delle filiere – quella culturale, appunto – tra le più colpite dall’emergenza pandemica.

«La cultura – spiegano gli organizzatori – rappresenta il motore della nostra transizione, accelerata, verso il futuro. La missione 1 del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) si pone l’obiettivo di dare un impulso decisivo al rilancio della competitività e della produttività del Paese e per farlo mette la valorizzazione dell’asset “cultura” in prima linea, insieme alla digitalizzazione e al turismo. Pertanto, è tempo che sia la Pubblica Amministrazione che le imprese adottino un approccio strategico nella pianificazione degli interventi per una reale transizione culturale verso sistemi socio-economici e tecnico-produttivi innovativi rispetto a visione, processi e prodotti. LuBeC 2021 intende focalizzare l’attenzione sulle sfide, gli strumenti ed alcune azioni pilota, che trovano il loro supporto attuativo nell’integrazione tra PNRR e misure nazionali volte a: digitalizzazione e sostenibilità; formazione e competitività; welfare culturale e internazionalizzazione; inclusione e nuove dimensioni di residenzialità».

IMMERSIVA, arriva a LuBeC il primo summit internazionale sull’immersività

Tra le sfide della quotidianità anche quella del digitale. Quest’anno LuBeC ha deciso di affrontare il tema con un apposito focus di riflessione: IMMERSIVA, il primo summit internazionale sull’immersività strutturato su tre appuntamenti. L’obiettivo, vivere e comprendere da vicino le sfide del digitale.

«L’immersività è sia uno strumento per amplificare e modulare l’impatto del messaggio culturale che il patrimonio materiale e immateriale trasmettono, sia una vera e propria espressione artistica, con un autonomo linguaggio, una propria estetica e un gruppo di grandi interpreti – chiariscono da LuBeC. – In questo 2021 di grandi trasformazioni comprendere le opportunità legate a questo tipo di tecnologie e conoscerne linguaggio e strumenti, rappresenta uno snodo fondamentale per gettare fondamenta solide per il futuro, per il lavoro dei giovani, per la competitività, per raggiungere pubblici sempre più ampi e costruire comunità più coese. Ma l’immersività, per essere colta in pieno, necessita di essere compresa, attraverso formazione, esperienza e confronto. Per questo motivo LuBeC 2021 porrà il tema e i suoi artigiani – molti dei quali italiani – al centro di un percorso esperienziale e formativo. Il primo summit internazionale sull’immersività, realizzato grazie alla collaborazione tra PROMO PA Fondazione, Immersiva srl e Brigth Fesival e con il supporto di BARCO, sarà articolato su tre appuntamenti tra giovedì 7 e  venerdì 8 ottobre e prevederà un’esposizione in loco».

Tutti gli incontri di giovedì 7 ottobre

Due giorni di eventi, manifestazione, talk, spazi di discussione. Si inizia giovedì 7 ottobre alle ore 9.30 con il convegno di apertura Cultura driver del cambiamento: sfide, opportunità e attori.

Il pomeriggio sarà dedicato a 6 appuntamenti, che si svolgeranno quasi in contemporanea:

Rigenerazione a base culturale e nuove frontiere della valorizzazione del patrimonio culturale e naturale,
Immersività: istruzioni per l’uso nell’universo della cultura (primo dei tre appuntamenti di IMMERSIVA),
Welfare Culturale: azioni di sistema per un indirizzo nazionale,
Cultura e comunicazione digitale: le opportunità dall’Art Bonus,
Imprese culturali e creative: nuove opportunità e strumenti per la ripartenza,
Gli itinerari culturali del Consiglio d’Europa: un modello integrato di sviluppo territoriale sostenibile.

Gli orari, i relatori e le modalità di partecipazione agli incontri del 7 ottobre sono disponibili qui.

Tutti gli incontri di venerdì 8 ottobre

Alle 9.30 del mattino si aprirà la seconda giornata di LuBeC. 6 in tutto gli incontri della mattina:

Immersività: casi di successo e tendenze internazionali per lo sviluppo (secondo dei tre appuntamenti di IMMERSIVA),
Il PNRR per le città e i borghi: la progettazione culturale per il rilancio e la sostenibilità dei territori,
Open data, piattaforme digitali e formazione 4.0,
Public engagement ed esperienze phygital: tecniche e strumenti per comunicare la cultura e raggiungere nuovi pubblici,
Visione e competenze per il Piano Nazionale di Digitalizzazione del patrimonio culturale,
Imprese dello spettacolo e territori: reti pubblico-privato, inclusione e produzione autoriale giovanile nelle politiche della prossima programmazione,
Itinerari, cammini e valorizzazione territoriale: le sfide dei nuovi turismi

Nel pomeriggio:

Tecnologia e creatività artistica: un’alleanza per il cambiamento (terzo dei tre appuntamenti di IMMERSIVA)
Visione e competenze per il Piano Nazionale di Digitalizzazione del patrimonio culturale,
Digitalizzare la memoria,
Il partenariato cultura/patrimonio culturale dell’Agenda urbana per l’EU,
Le nuove frontiere dell’eco design: tra sostenibilità ambientale e valorizzazione del patrimonio culturale,
Musei, biblioteche e archivi: quali politiche e strumenti in Toscana per il prossimo quadriennio? Ripartiamo dall’ascolto.

Gli orari, i relatori e le modalità di partecipazione agli incontri dell’8 ottobre sono disponibili qui.

A seguire, invece, la scheda per iscriversi all’evento. LuBeC si svolgerà il 7 e 8 ottobre al Real Collegio di Lucca.

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci iscrivendoti al FR Club o con una donazione.

Segui Frammenti Rivista anche su Facebook e Instagram, e iscriviti alla nostra newsletter!

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.