Pagine viaggianti: l’iniziativa
che dà nuova vita ai libri
salvandoli dal cassonetto

Premio-Strega-2013-i-26-libri-presentati_h_partb

ROMA – Un’iniziativa per vedere i libri non come merce, ma come cofanetti in cui sono custoditi sogni, avventure, speranze. Si chiama Pagine Viaggianti ed è nata nella primavera di tre anni fa. Ogni anno, alla stazione della metropolitana, nei mercatini o nelle piazze di Roma, alcuni libri donati da privati o da biblioteche vengono regalati ai passanti al posto che finire al macero. L’idea è di Monica Maggi, che spiega: «Avevo una libreria e ho scoperto che una casa editrice di Milano stava mandando al macero i libri del più grande poeta palestinese. A quel punto ho pensato che di realtà simili ce ne fossero molte e così ho deciso di “salvare” questi libri e darli in omaggio alle tante persone che vorrebbero leggere, ma non hanno i soldi per acquistarli. Dal 2013 ad oggi abbiamo donato oltre duemila libri. Il 65% delle persone che “salvano” i libri sono pensionati, di cui oltre il 70% donne mentre il restante 35% è formato da studenti. Arrivano signore con i carrelli pieni di libri tenuti in cantina e destinati ai cassonetti, oppure fidanzati che stanno traslocando e nella nuova casa non sanno dove tenere le enciclopedie avute dai nonni».

Il progetto è stato patrocinato dalle Biblioteche di Roma e sostenuto dal comitato scientifico dell’Unesco. Monica Maggi sta ora cercando una sede per custodire i volumi da donare durante le prossime manifestazioni.

D.F.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.