Vandalismo sul monumento
di Pasolini a Ostia: insulti
e lastre di marmo sfregiate

lastra pasolini

ROMA – Il monumento dedicato a Pier Paolo Pasolini a Ostia ha subito gravissimi danni durante la notte. Questa mattina i volontari Lipu, che gestiscono l’Oasi Centro Habitat del Mediterraneo vicino all’Idroscalo di Ostia, hanno scoperto lo sfregio: il monumento che commemora l’intellettuale ucciso la notte tra l’1 e il 2 novembre 1975, realizzato da Mario Rosati, è stato spezzato in più parti e le lastre in marmo con incise le sue poesie sono state sfregiate; sul prato i vandali hanno lasciato uno striscione che recita: «Ma quale poeta e maestro: fr…o e pedofilo, questo era». In calce allo striscione si legge “Militia“, il movimento di estrema destra che ha rivendicato l’atto vandalico. I volontari hanno subito denunciato l’accaduto ai carabinieri, che hanno provveduto ad effettuare i rilievi del caso.

«È un fatto di particolare gravità – ha commentato il presidente della Lipu, Fulvio Mamone Capria – organizzato da persone che predicano e praticano la violenza e la sopraffazione e non si fermano nemmeno dinanzi alle pacifiche testimonianze della memoria. Sono eventi che certamente spaventano ma che, pur contraddistinti dalla violenza della distruzione fisica, sono privi della forza di fermare la cultura, specie quella della poesia, del dialogo, dell’apertura al mondo». Nel frattempo il web si è mobilitato per esprimere la propria indignazione. «Pasolini grande italiano e grande intellettuale. Chi ha danneggiato suo monumento a Ostia è un vigliacco. Pronti a sostenere ripristino opera», scrive in un tweet Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio.

S.F.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

One Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.