Venezia, il comune propone
il merletto di Burano
come patrimonio dell’Unesco

www.originalitaly.it

www.originalitaly.it

VENEZIA – Il Comune di Venezia aderisce, insieme ad altre città, alla candidatura del merletto come patrimonio immateriale dell’Unesco.
A deciderlo è la Giunta comunale, su proposta del sindaco Luigi Brugnaro che, per valorizzare un’arte di cui a Venezia si ha lunga tradizione (si pensi a Burano, con il merletto ad ago e a Pellestrina, con quello a fuselli), ha deciso di caldeggiare tale proposta.

«L’idea aderire alla candidatura – afferma la Presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano – ha preso forma nel febbraio scorso, in occasione dei festeggiamenti per i cento anni di Emma Vidal, la maestra del merletto di Burano. In quell’occasione il Comune di Venezia, insieme ai Musei civici veneziani, decise che fosse necessario dare ancora più valore a questa secolare tradizione che rende Venezia famosa in tutto il mondo». A giugno la sottoscrizione del protocollo d’intesa con tutti sindaci aderenti al progetto.

G.A.

Fonte: ANSA

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]
[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.