fbpx

Addio a Kentaro Miura, autore del celebre manga Berserk

2 minuti di lettura

È stata annunciata solo ora la morte del mangaka Kentaro Miura, padre di uno dei manga più amati al mondo, Berserk. Il 6 maggio il fumettista, di soli 54 anni, ci ha lasciati a causa di una dissezione aortica. Ad annunciarne la scomparsa il team di Young Animal, rivista che da più di 30 anni pubblica l’epopea di Berserk. Saga che rimane incompiuta.

kentaro miura
anime.everyeye.it

Berserk di Kentaro Miura, molto più di un manga

Kentaro Miura inizia da giovanissimo il suo percorso artistico, creando a soli 10 anni il suo primo manga, Miuranger. Ma il mondo lo ricorderà per sempre per il suo capolavoro: Berserk (1988).

Infatti Berserk, oscuro fantasy medievale con la sua ambientazione cupa e brutale, ha gettato le basi per opere dal sapore violento ed epico che hanno fatto innamorare fan di tutto il mondo, tanto in Oriente quanto in Occidente. Basti pensare ai videogiochi souls-like, altra saga di successo esorbitante che si è ispirata proprio all’impronta artistica lasciata da Miura.

Leggi anche:
Giappone: luogo di meraviglie e contraddizioni

Assieme a Kentaro ci lascia un po’ anche Gatsu, il tenebroso protagonista di Berserk che continuerà, con la sua spada gigantesca, a dare la caccia al suo acerrimo rivale Grifis. Una storia di amore e odio che ha trascinato tutti noi fan in un mondo apocalittico fatto di mostruosi demoni, ma anche di flebili speranze.

Una lotta che, con la morte di Miura, continuerà in eterno.

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci iscrivendoti al FR Club o con una donazione.

Segui Frammenti Rivista anche su Facebook e Instagram, e iscriviti alla nostra newsletter!

 


Segui Frammenti Rivista anche su Facebook, Instagram e Spotify, e iscriviti alla nostra Newsletter

Sì, lo sappiamo. Te lo chiedono già tutti. Però è vero: anche se tu lo leggi gratis, fare un giornale online ha dei costi. Frammenti Rivista è edita da una piccola associazione culturale no profit, Il fascino degli intellettuali. Non abbiamo grandi editori alle spalle. Non abbiamo pubblicità. Per questo te lo chiediamo: se ti piace quello che facciamo, puoi iscriverti al FR Club o sostenerci con una donazione. Libera, a tua scelta. Anche solo 1 euro per noi è molto importante, per poter continuare a essere indipendenti, con la sola forza dei nostri lettori alle spalle.

Immagine di copertina: leganerd.com

Azzurra Bergamo

Classe 1991. Copywriter freelance e apprendista profumiera. Naturalizzata veronese, sogna un mondo dove la percentuale dei lettori tocchi il 99%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.