fbpx

Gioco e informazione, Comscore e Giochidislots svelano i veri numeri dei due settori

4 minuti di lettura

Il mondo del gioco sta cambiando, evolvendosi verso una nuova era. I numeri sono sorprendenti, ma larga parte del merito va a chi ci crede: realtà pionieristiche del settore che da anni investono su tecnologia e innovazione. A portare la bandiera di questo cambiamento in primis le software house, le case produttrici di slot machine; subito dopo i casinò online che in Italia hanno conquistato larghe fette di pubblico. Si è entrati in una nuova fase della Rivoluzione Digitale, quella che porta in dote intelligenza artificiale, realtà aumentata e si appresta ad abbracciare la rete 5G, che cambierà ancora una volta le regole del gioco.

La nuova era del gioco

L’intrattenimento è sempre più performante, al punto che Netflix, colosso dello streaming online, sarebbe pensando di sviluppare una propria piattaforma dedicata ai giochi online, sulla falsariga di Amazon che dall’e-commerce si sta sempre più allargando. Si dovrà comunque fare i conti con una offerta ampissima ed è sempre più necessario creare contenuti su misura, come evidenziato anche da comscore.com all’interno di uno studio su Francia, Germania, Spagna, Italia e Regno Unito. Il report si focalizza nell’analisi dei siti web e delle app mobili in cui si trovano notizie sui videogiochi.

I dati sono stati commentati dal team di giochidislots.com: “I numeri degli utenti che visitano siti di informazione sui videogiochi sono quantomai simili a quelli che visitano siti in cui è possibile giocare”.  Ma non si tratta ovviamente dello stesso pubblico. In Italia, ovviamente, la metà di coloro che visitano siti di informazione fa un giro anche su quelli di gioco: “Il 60% quasi degli utenti di siti dedicati all’informazione ha visitato anche siti per giocare” – continuano. Ciò forse si spiega anche con l’esistenza di canali alternativi per arrivare a giocare, diversi ovviamente dai siti di informazioni: il passaparola, per esempio, il casual game sui dispositivi mobile. Tutto ciò che rende il sistema gioco frammentato e competitivo. A questo vanno aggiunti tutti quei canali che hanno reso il gioco popolare come non mai: Twitch, per esempio, ha una community di streamers che in Italia va vieppiù allargandosi.

Ma i dati demografici dei siti di gioco online meritano un’analisi ancora più approfondita: “Per dimensioni assolute, in termini di numero di visitatori unici, i segmenti di consumatori più giovani sono più piccoli dei segmenti di consumatori più anziani” – concludono gli esperti di giochidislots.com.

Dati confermati dai fatti: in Spagna, per esempio, 3,1 milioni di visitatori unici tra i 18 e i 24 anni hanno visitato un sito di giochi; 5,4 milioni di visitatori invece avevano più di cinquantacinque anni. Ciononostante la percentuale di individui all’interno dei segmenti di consumatori giovani in Spagna è più elevata: il 95,6% degli utenti di internet di età compresa tra i 18 e i 24 anni ha visitato un sito relativo ai giochi nel marzo 2021; solo il 54% lo ha fatto tra le persone di età superiore ai 55 anni.

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.