La semplice bellezza di Camogli

di Rossana Casolino

Per innamorarsi di una città basta un dettaglio, un’atmosfera speciale, che solo quel luogo è in grado di ricreare. È quella stessa sensazione che poi ti spinge a tornarci, a voler scegliere quel posto in particolare tra tanti altri.

Esattamente così è per Camogli, cittadina medievale, abbarbicata sulla costa Ligure, tra i pini e gli ulivi del Golfo del Paradiso. La città si sviluppa su due parallele principali: la più interna Via della Repubblica e Via Garibaldi più esterna, che costeggia il mare. Le case alte e variopinte, la spiaggia – bellissima – a due passi dal lungomare, gli stretti vicoli e l’aria salmastra, dal pizzicante retrogusto di vegetazione, sono gli aspetti che conquistano al primo colpo.

La magia di questa città è dovuta alla gigantesca sproporzione tra le sue dimensioni effettive (molto ridotte) e la quantità di bellezza racchiusa in essa. La struttura medievale del paese si è mantenuta perfettamente e la zona portuale è più affascinante che mai: le barche coloratissime che affollano il porticciolo, la rosa dei venti nella pavimentazione, le botteghe dei marinai con tutte le tipologie di nodi affisse alle porte, tutto parla della vita di questa gente, pescatori e ristoratori per lo più.

IMG_20150622_141438596_HDR

Le vie strettissime e caratteristiche nascondono dietro ogni angolo una piccola sorpresa, qui un altare alla madonna, lì l’entrata di una cantina coperta da un viticcio. Le case imponenti e colorate rendono l’atmosfera romantica e calma come se i turisti approdati per caso non potessero fare altro che lasciarsi guidare da un modo di vivere già prestabilito, con i suoi ritmi antichi, ormai persi nella maggior parte del mondo.

Sul lungomare spiccano per la loro originalità le botteghe artigianali del posto. Lo sguardo viene continuamente catturato, tra un passo e l’altro, da numerosi vestitini, gioielli e ceramiche di ottima qualità.

IMG_20150622_141410006A fine passeggiata è impossibile resistere alla tentazione di tornare sui propri passi per comprare quella piastrella dipinta a mano raffigurante la magia e i colori di un posto così fascinoso.

Ogni porta qui ha una maniglia diversa, come a sottolineare la particolarità e l’attenzione del luogo ai dettagli. Larghe, piccole, strette, rotonde e quadrate… ognuna sembra differente. Così, con semplice stupore, si può capire che anche un luogo tanto piccolo in realtà può contenere un’infinità quantità di meraviglie.

IMG_20150622_160724382_HDRI ristoranti turistici si susseguono sul lungomare, intervallati qua e là dalle focaccerie liguri, che, essendo molto vicine a Recco, si sentono in dovere di tenere alto il nome della tradizione. I dolci tipici sono i Camogli, stupende e golosissime palline di cioccolato misto a rum oppure amaretti, caffè e molti altre tipi.

Tra il mare e il promontorio, Camogli si trova in un’area marina protetta. A pochi passi dalla stazione dei treni partono numerosi percorsi escursionistici, che si inerpicano tra ulivi e sassi offrendo una vista mozzafiato. Tra i più famosi troviamo il percorso per Punta Chiappa, una piccola striscia di terra che si estende nel mare per decine di metri, quello per San Fruttuoso, un piccolo agglomerato di case di pescatori, dominato dall’Abbazia di San IMG_20150622_154954049Fruttuoso, nascosto in una piccola baia dove, tra le acque cristalline, è possibile ammirare la statua sommersa del Cristo degli Abissi.

Questa cittadina, apparentemente una fermata ferroviaria tra le altre, nasconde tanta bellezza, tanta calma e un attaccamento così forte alla natura, che è impossibile non rimanerne stregati.

Consigliatissima in estate dove l’aria profuma di pini e pepata di cozze, ma romantica in tutti i periodi dell’anno, Camogli è quello che si può chiamare un posto perfetto per una vacanza tranquilla e romantica.
Circondati dal modo di vivere semplice dei cittadini del borgo, ammaliati dal mare e dalla vegetazione, è facile sentirsi parte di qualcosa di più grande di noi.

IMG_20150622_155004568

 

 

 

macchianera italian awards

 

 

 

 

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.