fbpx
Stephen Shore. Luzzara, Italy, 1993. 1993

Luzzara: il piccolo paese italiano finisce al MoMA

/
2 minuti di lettura

Luzzara, comune in Emilia-Romagna di a malapena 9mila abitanti, finisce al MoMA di New York. Il merito va a Stephen Shore, fotografo statunitense classe ’47 a cui il museo newyorkese dedicherà una retrospettiva in questi giorni.

Shore andò a Luzzara nel 1993, lì fotografò gli abitanti della tradizionale comunità contadina e il panorama di quel paesino della valle del Po che, tra l’altro, diede i natali al regista Cesare Zavattini. Le fotografie di Luzzara, così come le altre dello stesso fotografo, si distinguono per la loro naturalezza: mai coreografate o illuminate artificialmente, tanto meno ritoccate. I soggetti preferiti da Shore sono i panorami di ampio respiro, le autostrade, oppure le stanze di motel e i classici ristoranti diner tipici dell’America on the road.

Stephen Shore, Sugar Bowl Restaurant (7 July, 1973), Gaylord, Michigan

Il fotografo e il paese

Tutto iniziò quando lo zio gli regalò un kit da camera oscura all’età di 6 anni. Quattordicenne, riuscì a entrare per la prima volta nella collezione del MoMA, convincendo il direttore a comprare alcune delle sue stampe. E poi ancora: a 24 anni il Metropolitan Museum of Art gli dedicò la prima retrospettiva. Fu il secondo fotografo vivente ad averne una personale nel museo dopo Alfred Stieglitz.

Ma torniamo a Luzzara. Quarant’anni prima di Shore, il paesino era stato immortalato da un altro celebre fotografo, Paul Strand, che pubblicò i suoi scatti nell’opera: Un paese: Portrait of an italian village. Successivamente, agli inizi degli anni Novanta, la provincia di Reggio Emilia commissionò a grandi fotografi la documentazione del territorio. Alla chiamata rispose proprio Stephen Shore.

«Una semplice coincidenza che capitò 40 anni dopo Strand. Scelsero me perché ero americano e usavo, come lui, una macchina di grande formato. Non c’èro mai stato, non ero mai stato nella zona, né ero interessato a ripetere quel che avevo fatto negli USA vent’anni prima, o rendere direttamente omaggio a Strand. […] Io volevo fotografare Luzzara com’era.»

La Luzzara di Stephen Shore al MoMA
Stephen Shore. Luzzara, Italy, 1993. 1993

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.