fbpx

“Trainspotting”
di Irvine Welsh

3 minuti di lettura

Trainspotting immagine
Scegli la vita, trovati un lavoro, fatti una famiglia, comprati una TV più grande, comprati un’auto nuova, stai attento al colesterolo, siediti sul divano e spappolati il cervello con l’alcool e i quiz mentre ti ingozzi di schifezze da mangiare. Con questo mantra Mark Renton, il personaggio principale del romanzo Trainspotting di Irvine Welsh, riassume ciò che pensa dell’Edimburgo di fine anni ’80, ai suoi occhi un buco di mondo pieno di gente insulsa che si inventa priorità e bisogni per ficcare la testa sotto la sabbia e non curarsi della propria mediocrità. Ma per lui e i suoi amici non vale lo stesso. Per Rent, Spud e Sick Boy la salvezza da una vita grigia come le pareti di una crack house si raggiunge attraverso un altro buco. E una siringa.

Accasciati sul pavimento dopo una dose di ero, i protagonisti di Trainspotting sbattono la porta in faccia a quel mondo adulto del quale dovrebbero far parte già da un pezzo. Troppo deboli e insicuri per compiere il grande passo e abbandonare l’adolescenza, cercano rifugio nell’oblio dell’alcool, delle anfetamine e di quell’eroina che in cambio però chiede loro molto. A volte tutto.

Transpotting non è solo un libro su ragazzi drogati, è bensì ricco di diversi livelli di lettura. Sulle pagine a tinte forti, sporche e volgari di uno dei romanzi più acclamati degli ultimi decenni, Irvine Welsh ritrae un’intera generazione alle prese con se stessa, che non sa più cosa farsene dei valori morali tanto cari ai genitori. In un mix di musica techno, allucinazioni e accento scozzese, i personaggi raccontano a turno le loro avventure sgangherate e finiscono col rivelarsi ragazzi qualunque, rei di aver fatto una scelta sbagliata, che per molti però è la normalità. Non mancano le gag più assurde e uno humor nero di prima classe, elementi che Irvine Welsh mescola sapientemente insieme alle vicende più toccanti e sfortunate, avvicinandosi a un tema delicato come questo in maniera scherzosa e avvincente, seppur diretta come un treno in faccia.

trainspotting libro

Irvine Welsh, Trainspotting
Guanda
368 p.
prezzo di copertina 12,50€

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Yuri Cascasi

Nato nel 1991, laureato in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano. Molte passioni si dividono il mio tempo, ma nessuna riesce a imporsi sulle altre. Su di me, invece, ci riescono benissimo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.