fbpx
la vita di adele

«La vita di Adele»: l’amore tra sensualità e carnalità

///
1 minuto di lettura

Molto spesso si vede il cinema come un’arte minore: vuoi perché sia arrivata in ritardo, vuoi per la sua frequente artificiosità o ancora per la sua intrinseca dipendenza dalla produzione. Forse, però, è proprio dalla complessità del fare cinema, legata giustappunto a questi motivi, che ne derivano la vera completezza e bellezza. È ovvio come, nella forma, la cinematografia racchiuda in sé molte altre arti, come sostiene Akira Kurosawa. La vita di Adele (Abdellatif Kechiche, 2013) è uno di quei film in cui ti accorgi che ogni “piccola” arte è messa al suo posto e combacia con le altre, dalla musica alla fotografia, passando per la letteratura […] Continua a leggere l’articolo di Daniele Tommaso Colombo su NPC Magazine

Daniele Tommaso Colombo

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.