Le 7 pratiche sessuali più assurde in giro per il mondo

Il sesso è probabilmente la pratica più antica e universale che esista, ma il modo in cui lo si fa – se non ci si astiene del tutto dal farlo – varia notevolmente da paese a paese.

Ogni cultura ha il suo rituale di accoppiamento e alcuni di questi sono decisamente molto curiosi! Abbiamo riunito le 7 pratiche sessuali più assurde in giro per il mondo per dimostrare che il mondo è bello perché vario!

1. I nativi hawaiani mettono nomignoli ai loro genitali

Per tradizione, gli hawaiani adoravano i loro genitali ai quali davano nomi affettuosi.

Ma non solo! Sia i reali che i comuni cittadini avevano le loro “mele ma’i” ovvero un canto personalizzato sui genitali. Queste odi liriche descrivono in dettaglio le parti intime dell’individuo.

Pratiche sessuali

2. I giapponesi fanno meno sesso

Il Giappone è uno dei paesi con un forte calo dei tassi di natalità negli ultimi anni.

Anche l’uso del preservativo, le pillole anticoncezionali, l’aborto e l’incidenza delle malattie sessualmente trasmissibili sono in calo.

«L’unica spiegazione di ciò è che i giapponesi fanno meno sesso», afferma Kunio Kitamura, direttore dell’associazione giapponese per la pianificazione familiare.

Un recente rapporto ha mostrato che un numero record di coppie vive senza sesso. Un terzo degli uomini afferma di essere troppo stanco per il sesso e un quarto delle donne afferma che il sesso è scomodo.

Un altro sondaggio tra i 18-34 anni ha mostrato che la percentuale di vergini è aumentata nettamente negli ultimi dieci anni: quasi il 45% di loro afferma di non aver mai fatto sesso.

3. Le donne sudcoreane non vogliono avere figli

Le donne sudcoreane hanno in media 1 figlio nell’arco della loro vita, ma il paese ha bisogno di un tasso di natalità di 2,1 nascite per donna – il doppio del tasso attuale – per mantenere stabile la sua popolazione.

Per cercare di risolvere la crisi, negli ultimi decenni il governo ha investito miliardi in campagne di sensibilizzazione. Anche così facendo, il numero di nascite continua a diminuire.

Pratiche sessuali

Il grande aumento dei prezzi delle case e il costo per mantenere i bambini, sono forse alla base della crisi, ma una causa più probabile sono le moltissime ore di lavoro nel paese.

Poiché la società si aspetta che le donne siano le principali responsabili dei bambini, avere un figlio significa sacrificare la propria carriera o ritrovarsi a lavorare il doppio in modo permanente. E le donne stanno dicendo di no.

4. La Russia ha un giorno del concepimento

Una regione della Russia ha escogitato un modo ingegnoso per far riprodurre la popolazione in declino.

Il governatore di Ul’janovsk, a est di Mosca, ha dichiarato che il 12 settembre è il giorno del concepimento: un giorno festivo in cui le coppie sono incoraggiate a rimanere a casa solo per produrre figli. Si può anche adottare l’uso di sex toys per incrementare il piacere del momento e rendere il tutto più divertente!

Le coppie che riescono ad avere un bambino nove mesi dopo quel giorno vincono premi come frigoriferi, lavatrici e videocamere.

5. Le donne austriache offrono ai loro ammiratori mele al gusto di ascella

In Austria, le donne fanno un ballo tradizionale in cui mettono mele sotto le ascelle.

Dopo aver scelto gli uomini a cui sono interessate, offrono loro un pezzo del frutto sudato.

Se anche a lui piace, dà un morso alla mela. E non può sputarla.

Pratiche sessuali

6. Nella tribù Wayuu della Colombia, le donne conquistano gli uomini facendoli inciampare

In questa comunità, non saper ballare correttamente aiuta a vincere un pretendente.

Gli uomini e le donne Guajiro della tribù colombiana Wayuu partecipano a una speciale danza cerimoniale in cui le donne devono far inciampare gli uomini. Se ci riescono, il sesso è garantito.

7. I danesi fanno figli durante le vacanze

Secondo un sondaggio della compagnia di viaggi Spies Travel, i danesi fanno 46% in più di sesso durante le vacanze.

E non solo. Circa il 10% dei bambini danesi è stato concepito fuori casa mentre i genitori viaggiavano.

Come premio, nel 2014 l’azienda ha offerto l’equivalente a tre anni di accessori per neonati e un viaggio da fare con i bambini a tutti i clienti che dimostravano di aver concepito i propri figli in vacanza.

Redazione

Frammenti, rivista online di attualità e cultura, nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.
Redazione
Condividi: