fbpx
Placeholder Photo

Gli emendamenti più assurdi
contro il ddl Cirinnà

1 minuto di lettura

L’approvazione del ddl Cirinnà è attesa con trepidazione da molti italiani, eppure gli emendamenti presentati da chi si oppone a questa proposta di legge stanno dando filo da torcere in Senato. Ma di cosa si tratta? Cosa prevedono queste “note” avanzate dai nostri politici? Più che l’intenzione di migliorare una legge, gli emendamenti sembrano voler intensificare la discriminazione, allontanare l’unione civile dal matrimonio, lasciare che l’amore tra due uomini o due donne rimanga un legame “di serie b”, almeno da punto di vista legislativo. Alle modifiche in cui emerge l’intolleranza di una buona fetta della classe politica italiana, se ne aggiungono molte altre degne di un teatrino dell’assurdo. Queste varianti, si ricorda, dovranno ora essere votate una per una.

Ecco alcuni degli emendamenti più assurdi presentati in Senato:
(clicca sulle immagini per ingrandirle)

Chi offre di più?

ddl chi offre di più

Società economiche volte alla gestione domestica

ddl società economiche volte alla gestione domestica

Un’associazione con scopi mutualistici

ddl, gli scopi mutualistici

L’amore ai tempi delle raccomandateddl, l'amore al tempo delle raccomandate

Non una famiglia, ma solidarietà omosessuale

ddl, non fmaiglie, ma solidarietà omosessuale

 Siete solo amici, no?

ddl, siete solo amici no

Teatro dell’assurdo

ddl, teatro dell'assurdo

Vacanze Romane

DDL, VACANZE ROMANE

Renzi, santo protettore delle unioni civili

DDL, CIRINNALIANA ERA TROPPO DIFFICILE

Una comunità d’amore

ddl, una magnifica comunità d'amore

 

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

 

Dalila Forni

1991. Studentessa di Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee a Milano. Vivo di letteratura, pastasciutta e buona birra.

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.