Il coraggio di pensare con la propria testa | Bar Europa

Una scuola per smettere di porsi domande; per scambiare il vero con il verosimile; per proibire il diseducativo insegnamento delle tragedie greche; per censurare il bacio del principe azzurro alla Bella Addormentata perché è stupro; per chi si affida alla tecnologia che ancora non esiste e si scaglia contro la scienza che intanto esiste; per chi sostiene di poter vivere senza Dio e per chi, in nome di un dio ad uso e consumo personale, invita alla subumanità; per chi considera la storia anacronistica; per chi giudica prima di conoscere; per chi sbiascica che abbiamo un’alternativa alla democrazia; per chi rifiuta la geografia ma ci tiene a precisare che la terra è piatta; per chi è atterrito dalla diversità che minaccia l’omologazione; per chi teme l’arte che allarga l’orizzonte; per chi trova di cattivo gusto pensare con la propria testa; per chi crede che è tutto scritto; per chi non pensa. Benvenuti alla scuola del pensiero unico.

Grazie alla Rai per lo speciale che ha dedicato su Rai Scuola alla Scuola sulla Complessità. Questa è la prima puntata. Buona visione!

Michele Gerace




***

Frammenti è una rivista online di attualità e cultura edita dall'associazione culturale no profit Il fascino degli intellettuali.
Se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci con una piccola donazione!


Michele Gerace

Scuola "cento giovani", avvocato, presidente dell'Osservatorio sulle Strategie Europee per la Crescita e l'Occupazione, fondatore tra i fondatori di Fonderie Digitali, ideatore di "Costituzionalmente: il coraggio di pensare con la propria testa", assiduo frequentatore del Bar Europa e dell'omonima rubrica al Rock Night Show su Radio Godot, in ufficio alle prese con il diritto e le politiche dell'Unione europea.
Michele Gerace
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.