Il coraggio di pensare con la propria testa | Bar Europa

Una scuola per smettere di porsi domande; per scambiare il vero con il verosimile; per proibire il diseducativo insegnamento delle tragedie greche; per censurare il bacio del principe azzurro alla Bella Addormentata perché è stupro; per chi si affida alla tecnologia che ancora non esiste e si scaglia contro la scienza che intanto esiste; per chi sostiene di poter vivere senza Dio e per chi, in nome di un dio ad uso e consumo personale, invita alla subumanità; per chi considera la storia anacronistica; per chi giudica prima di conoscere; per chi sbiascica che abbiamo un’alternativa alla democrazia; per chi rifiuta la geografia ma ci tiene a precisare che la terra è piatta; per chi è atterrito dalla diversità che minaccia l’omologazione; per chi teme l’arte che allarga l’orizzonte; per chi trova di cattivo gusto pensare con la propria testa; per chi crede che è tutto scritto; per chi non pensa. Benvenuti alla scuola del pensiero unico.

Grazie alla Rai per lo speciale che ha dedicato su Rai Scuola alla Scuola sulla Complessità. Questa è la prima puntata. Buona visione!

Michele Gerace

 

* * *

Sì, lo sappiamo. Te lo chiedono già tutti. Però è vero: anche se tu lo leggi gratis, fare un giornale online ha dei costi. Frammenti è una rivista edita da una piccola associazione culturale no profit, Il fascino degli intellettuali. Non abbiamo grandi editori alle spalle, anzi: siamo noi i nostri editori. Per questo te lo chiediamo: se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci con una donazione. Libera, a tua scelta. Anche solo 1 euro per noi è molto importante, per poter continuare a essere indipendenti, con la sola forza dei nostri lettori alle spalle.

Michele Gerace
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.