Il meglio della settimana

testata iFdI

Come ogni domenica vi riproponiamo quelli che sono stati i migliori articoli pubblicati sul nostro giornale nella settimana appena conclusa, scelti dalla redazione. Così anche chi si è distratto può recuperare con tutta calma!

NICCOLÒ AMMANITI
SI RACCONTA:
«SONO NATO DARK»

ammaniti

Davanti a un pubblico attento, che sfidando la pioggia di questo giugno autunnale affolla gli spalti del teatro Romano di Verona, Niccolò Ammaniti si racconta, mettendo a nudo se stesso ed il suo percorso di scrittore di successo.
Continua a leggere…

 

“MA MA”: LA CORAGGIOSA LOTTA
CONTRO IL TUMORE AL SENO

ma ma poster

La corsa contro il tumore al seno è per una donna un’avventura drammatica, tanto fisicamente quanto psicologicamente. Parlarne in un film sensibilizzando lo spettatore non è di certo una missione facile, ma Julio Medem ci prova ottenendo buoni risultati con Ma Ma – Tutto andrà bene, dal 16 giugno nelle sale italiane.
Continua a leggere…

 

SEDUZIONE, FURBIZIA E IRONIA:
LA FONTAINE DIPINTO DA MANARA
NELLA RACCOLTA “FAVOLE LIBERTINE”

manara favole3

La cicala e la formica, Il corvo e la volpe, La rana e il bue: favole che abbiamo sentito più volte durante la nostra infanzia e che nascono tutte dalla penna di Jean de La Fontaine(1621-1695), uno degli autori più celebri in questo campo. Eppure, oltre alle favole dal valore morale, dove la società umana viene criticata in modo satirico attraverso la messa in scena di animali simbolici, l’autore si è dedicato anche a un genere molto lontano, quello dei racconti e sonetti a sfondo sessuale, per esempio in Contes et Nouvelles (1665).
Continua a leggere…

 

“BIG EYES”: EMANCIPAZIONE
FEMMINILE E ARTE
CON L’IMPRONTA DI TIM BURTON

Big Eyes_1

Quando un regista si allontana da quello che è stato lo stile che lo ha definito per anni, le reazioni dei fan non sono mai del tutto positive. Se quel regista è Tim Burton, poi, vedremo i fan marciare nelle piazze lanciando slogan di protesta. Big Eyes (2014) è decisamente il film meno “burtiano”, lontano dalla malinconica dolcezza di Edward Mani di Forbice o dalle atmosfere allucinate di Big Fish. Ma è un buon motivo per considerarlo un errore di percorso del grande regista?
Continua a leggere…

 

LO STRALUNATO MONDO
DEL BUZZATI PITTORE

dino buzzati

Le buone amiche
(1962) tempera e occhi di bambola su tavola

Dino Buzzati, in principio, era pittore. Ci sono tanti tipi di primi amori, alcuni riguardano la sfera sentimentale, altri quella professionale, altri ancora le proprie attitudini; tutti hanno in comune l’impossibilità di essere rimossi. Rimangono in vita, sotto la pelle, sono ferite aperte destinate a restare tali.
Continua a leggere…

 

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

 

Redazione
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.