fbpx
libri spiaggia

Cinque libri erotici che ti consigliamo di leggere questa estate

/
9 minuti di lettura

Sei in partenza per le vacanze estive e non sai che libro portare con te? Ecco cinque libri erotici, molto diversi tra loro, per qualche lettura sul tema dell’erotismo e della sessualità: dalla poesia al teatro, dal romanzo fino alla saggistica e al fumetto, cinque idee per accompagnare i vostri viaggi, estivi e non, con letture intense e in alcuni casi provocatorie, tra epoche e generi diversi.

«Gang bang» di Chuck Palahniuk

Un titolo che è tutto un programma. Ma dall’autore di Fight Club, Chuck Palahniuk, non ci aspettavamo nulla di “normale” o di soft. Gang Bang è un romanzo nudo e crudo, volgare e disgustoso e proprio per questo o lo si ama o lo si odia senza mezze misure. La trama è folle ed inevitabilmente ci attira a sé: la regina del porno Cassie Wright decidere di ritirarsi dalle scene e lo vuole fare con un’ultima performance in grande stile: fare una gang bang con niente meno che 600 uomini. Fuori dalla sua porta, dove viene girato il film destinato a garantirle l’immortalità nel mondo del porno, aspettano il loro turno gli uomini che contribuiranno a realizzare il record di Cassie.

libri erotici

Il romanzo si focalizza su tre personaggi in attesa, il numero 600, il 72 e il 137 più la cinica Sheila, l’addetta all’accoglienza, se vogliamo essere eleganti. Vengono dunque tratteggiate le personalità di questi tre uomini. Il 600, anche lui del mestiere, è intento a depilarsi e a rivedere le sue vecchie performance su schermo, il 137 si impasticca di Viagra per paura di non reggere la tensione, e il 72, un liceale, se ne sta lì, come un pesce fuor d’acqua con in mano delle rose ormai appassite da regalare a quella che crede essere sua madre: Cassie, la pornostar. Ma se credete che questo sia un colpo di scena, bè, non conoscete Chuck Palahniuk. In gioco c’è anche una pillola di cianuro, un piano ben preciso di Cassie e un defibrillatore. Un libro denso, fuori di testa, che vi farà divertire sotto l’ombrellone o che regalerete alla prima occasione pur di sbarazzarvene. In ogni caso è un libro da provare. Dunque prendete anche voi un numero e attendete il vostro turno.

 «Milk and honey» di Rupi Kaur

Rupi Kaur, indiana classe 1992, emigrata a soli quattro anni in Canada. Milk and honey è la sua prima raccolta di poesie, un progetto che vede la luce nel 2014 e viene successivamente tradotta in italiano nel 2017. Lo stile è diretto, semplice, privo di ambiguità ma ricco nei contenuti: le poesie raccontano storie di amore, ma anche di erotismo, tra soddisfazione e malinconia. Il sesso si intreccia alla perdita, il desiderio alla disperazione e alla successiva guarigione, in un viaggio che analizza le varie fasi dell’amore con delicata intensità.

libri erotici

Le poesie di Rupi Kaur parlano di (e a) quelle donne e quegli uomini che hanno amato, desiderato, bruciato di passione e di delusione.

il tuo corpo
è un museo
di catastrofi naturali
ti capaciti di quanto
sia sensazionale

Ma per raccontare tutto questo la parola non basta: le poesie sono accompagnata da alcuni disegni dell’autrice, semplici ma efficaci sketch, linee sottili ma incisive, che vanno a dare forma visiva al testo. Un libro per chi, accanto all’erotismo, cerca commozione, coraggio, nostalgia e, infine, serenità. Tra le altre opere dell’autrice: Il sole e i suoi fiori (2017); Home Body. Il mio corpo è la mia casa (2020).

 «La signora delle camelie» di Alexandre Dumas figlio

Si apre il sipario. Parigi, 1847. In scena vediamo una struggente storia d’amore tra Marguerite, una prostituta d’alto livello, colta e frequentatrice di teatri e Armando il suo più geloso e innamorato spasimante. La storia di un amore puro circondato da incontri molto meno virtuosi. Dopotutto Margherite è pur sempre una cortigiana e mantenuta, mentre Armando un rampollo d’alto rango da cui si pretende un comportamento decoroso. Fra i due oltre all’amore, nascono gelosie, incomprensioni, e pesanti pressioni affinché la relazione venga troncata una volta per tutte. Di mezzo c’è anche la malattia di lei. Una tisi che non lascia scampo. Una delle storie d’amore più commoventi scritte da Dumas e che, da romanzo, si è evoluta in pièce teatrale che ha calcato i teatri più importanti. Un dramma in cinque atti dove vi innamorerete anche voi di Marguerite e il suo mazzo di camelie bianche. Cala il sipario.

«La voglia dei cazzi» di Alessandro Barbero

Il titolo di questo libro attira e fa sorridere: La voglia dei cazzi. Un titolo che sembra forse provocatorio, ma è frutto del serio lavoro di Alessandro Barbero, noto medievista sempre più apprezzato non soltanto dagli “addetti ai lavori”, ma anche dal grande pubblico. Un saggio, questo, che diventa documento di un’epoca. I fabliaux, qui tradotti e introdotti criticamente da Barbero, sono infatti brevi racconti in versi risalenti al XII – XV secolo e legati in particolare alla Francia nordorientale. Queste narrazioni satiriche ci mostrano personaggi affascinanti, di mercanti e vedove, giullari e ladri, facendoci entrare nel loro stile di vita, nel loro mondo.

libri erotici

Un mondo, però, molto diverso da quello che ci aspettiamo, privo di pudore, come nella storia che dà il titolo alla raccolta, dove una moglie insoddisfatta che vorrebbe recarsi al mercato per comprare dei peni finti:

Per trenta soldi ne prendevi uno buono
e per venti uno bello e ben fatto.
E c’erano anche cazzi per la povera gente:
era possibile procurarsene uno piccolo
per dieci soldi, e per nove e per otto
Si vendeva al dettaglio e all’ingrosso:
i migliori erano i più grossi
i più cari e i meglio conservati.

«Il gioco» di Milo Manara

Chiudiamo i consigli di lettura con un grande classico del fumetto. Anni Novanta: la rivista Playmen chiede al noto fumettista Milo Manara un fumetto erotico. Nessun vincolo, se non la fantasia dell’autore e illustratore stesso. Qui nasce Il gioco, una storia trasgressiva, dinamica, che vede come protagonista la magnifica Claudia Cristiani, una donna repressa in preda a raptus sessuali e momenti di puro esibizionismo. La colpa è di uno strano macchinario impiantatole nel cervello – citazione al film Bella di giorno di Luis Bunuel, che scatena nella donna svariate fantasie sessuali. Claudia è icona dal desiderio, ma rappresenta anche una classe borghese ricca e viziata che Manara critica e ritrae, soffermandosi sui comportamenti più scandalosi in quattro episodi risalenti agli anni Ottanta e Novanta.

libri erotici

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci iscrivendoti al FR Club o con una donazione.

Segui Frammenti Rivista anche su Facebook e Instagram, e iscriviti alla nostra newsletter!

Immagine di copertina: Photo by Link Hoang on Unsplash

Dalila Forni

1991. Studentessa di Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee a Milano. Vivo di letteratura, pastasciutta e buona birra.

Azzurra Bergamo

Classe 1991. Copywriter freelance e apprendista profumiera. Naturalizzata veronese, sogna un mondo dove la percentuale dei lettori tocchi il 99%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.