Non dimenticarmi

Non dimenticarmi: tra voglia d’amore e paura di innamorarsi

Non dimenticarmi – Don’t forget me è una pellicola tra il drammatico e il comico opera di Ram Nehari con Moon Shavit, Nitai Gvirtz, Eilam Wolman, Rona Lipaz-Michael e Lee Everett. Il film è una produzione di tre paesi molto diversi tra di loro: Israele, Francia e Germania.

Non dimenticarmi
ecodeolcinema.com

L’amore al giorno d’oggi

Al giorno d’oggi tutti vogliamo provare quel famoso forte sentimento che è l’amore. Tuttavia allo stesso tempo ne siamo terrorizzati. Nella nostra società l’amore viene idealizzato e considerato una situazione di felicità improbabile e poco duratura. Oltre a questo desiderio-paura dell’amore, molto presente tra le nuove generazioni è anche la paura di innamorarsi, correlata a quella di soffrire per amore.

Leggi anche:
Intuizioni e fragilità di “Un posto bellissimo”

Al condire il tutto sorge sempre di più bisogno disperato di sentirsi amati dagli altri, atteggiamento che è visto come un momento di estremo apprezzamento e che è volto ad alimentare l’ego. Solo i folli si possono innamorare, o almeno questo è il pensiero comune della nostra società.

Non dimenticarmi
cameralook.it

Non dimenticarmi

Due giovani un po’ sopra le righe si conoscono e in breve tempo si scoprono risucchiati nel vortice emotivo dell’amore. Lei anoressica, lui squattrinato musicista, circondati dalla cornice di una fantasiosa ed esotica Tel Aviv.

Non dimenticarmi ha vinto i premi Miglior Film, Miglior Attore, Miglior attrice alla 35esima edizione del Torino Film Festival (2017) e si presenta come il primo lungometraggio del giovane regista.

Non dimenticarmi
lab80.it

Non dimenticarmi racconta di un amore pazzo e improbabile che nasce tra reparti psichiatrici, centri di riabilitazione e i luoghi più disparati. I due sono alla disperata ricerca dell’idilliaca vita normale, ma la società e le loro famiglie faranno di tutto affinché questo rimanga solo un sogno.

Leggi anche:
HER: lo specchio degli amori possibili 

La loro è una ricerca della normalità, ma allo stesso tempo si trasformerà in una fuga da tutto ciò che la società reputa accettabile. Cercheranno una nuova strada, tutta loro e che gli appartenga.

Non dimenticarmi
nonsolocinema.com

Silvia Gastaldo

Studentessa di storia, laureata in Management per i beni culturali e con un master in visual merchandising. Viaggi, libri, arte, cinema e moda sono le mie grandi passioni.
Sono sempre alla ricerca di nuove fonti d'ispirazione nel panorama artistico contemporaneo, spinta da un'inarrestabile curiosità.

Vivo tra Parigi e Venezia, e il mio cuore si divide tra una corsa in metro e un tramonto sulla laguna.
Avatar
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.