fbpx

Villa Della Porta-Bozzolo | Estate italiana

/
3 minuti di lettura

Quella del 2020 si preannuncia come un’estate italiana. Il mare è un classico intramontabile, ma un’ottima meta per le proprie vacanze potrebbe essere anche il Lago Maggiore. Perché si tratta di una buona scelta? Perché consente di scoprire le bellezze di ben due regioni, il Piemonte (le tre Isole Borromee sono imperdibili) e la Lombardia (è d’obbligo una giornata all’Eremo di Santa Caterina del Sasso).

Addentrandosi un pochino nell’entroterra lombardo, inoltre, ci si imbatte in un gioiello nascosto: la splendida Villa Della Porta-Bozzolo, in Valcuvia (Varese). Si tratta di una dimora di campagna fatta costruire nel Cinquecento dalla ricca famiglia Della Porta, trasformata in seguito in residenza estiva e, nell’Ottocento, salvata da un triste declino dal senatore Camillo Bozzolo. L’interno è tutto in stile rococò; è ancora possibile ammirare alcuni degli arredi originali, come un letto a baldacchino in damasco di seta gialla. A rendere il tutto ancora più affascinante ci pensa lo splendido giardino all’italiana, con sentieri panoramici che conducono a un belvedere da cui si può ammirare un panorama a dir poco mozzafiato… e magari trovare un po’ di sollievo dalla calura estiva.

La Villa Della Porta-Bozzolo non gode ancora di moltissima popolarità: questa estate potrebbe essere l’occasione giusta per darle una possibilità e magari fare un po’ di passaparola con gli amici. Per di più, dal 1989 è un bene FAI. Visitarla sarà un piacevole modo di prendersi cura dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese.

fonte: www.fondoambiente.it

Abbiamo deciso di dedicare il mese di agosto alle bellezze culturali del nostro Paese in un ideale viaggio in Italia di cui i collaboratori di Frammenti Rivista hanno curato le tappe. Abbiamo chiesto a chi scrive per noi di condividere un luogo, un borgo, una città, un quartiere, un posto del cuore e grazie al contributo di tutti abbiamo ricavato un articolato mosaico di tesori artistici, urbani e naturali che parla un po’ di noi e che accompagna il lettore nel nostro viaggio attraverso la penisola, nell’Italia vista da Frammenti.

Qui tutti gli articoli della nuova rubrica Estate italiana

 


Segui Frammenti Rivista anche su Facebook, Instagram e Spotify, e iscriviti alla nostra Newsletter

Sì, lo sappiamo. Te lo chiedono già tutti. Però è vero: anche se tu lo leggi gratis, fare un giornale online ha dei costi. Frammenti Rivista è edita da una piccola associazione culturale no profit, Il fascino degli intellettuali. Non abbiamo grandi editori alle spalle. Non abbiamo pubblicità. Per questo te lo chiediamo: se ti piace quello che facciamo, puoi iscriverti al FR Club o sostenerci con una donazione. Libera, a tua scelta. Anche solo 1 euro per noi è molto importante, per poter continuare a essere indipendenti, con la sola forza dei nostri lettori alle spalle.

Francesca Cerutti

Classe 1997, laureata in Lingue per l'impresa e specializzata in Traduzione. Sempre alla ricerca di storie che meritino di essere raccontate. Nel 2020 è stato pubblicato il suo romanzo d'esordio, «Noi quattro nel mondo».