grappolo d'uva

Le strade del vino in Lombardia da scoprire e assaporare lentamente

Autunno: colori, sapori, odori. Gli alberi arrossiscono, timidi. Le foglie cadono, leggere. Il sole batte gli ultimi colpi sui filari di viti, mentre i calici si riempiono di vino. Autunno è tempo di vendemmia. E se il Covid per quest’anno ci ha rubato la primavera, nonostante ora la curva dei contagi abbia ripreso a salire, forse non ci ruberà anche l’autunno. O, almeno, non tutto. Ecco quindi che in questo strano ottobre si continua a viaggiare su e giù per l’Italia, approfittando delle ultime belle giornate. Perché non avventurarsi allora alla scoperta delle strade del vino in Lombardia?

Alla scoperta delle strade del vino in Lombardia

Dalla Valtellina all’Oltrepò pavese, sono oltre 22mila gli ettari coltivati a vigne tra piccoli borghi, abbazie medievali e sontuosi castelli. 8 in totale le strade del vino in Lombardia, a coprire pressoché tutte le zone della regione: dalle montagne ai laghi, dai colli alla pianura. Ma sempre all’insegna dei vini DOC e dei sapori autentici. Pronti a partire?

Strada del vino di Franciacorta

Forse il vino più famoso della Lombardia: il Franciacorta. Siamo a sud del Lago d’Iseo, tra le colline moreniche, dove la vendemmia viene fatta ancora a mano, e un percorso di 80 chilometri ci porta a scoprire e a innamorarci del vino di Franciacorta. A completare l’affresco, piccoli borghi dalle mura in pietra, con torri e castelli medievali, ma anche palazzi cinquecenteschi e antiche abbazie. Senza dimenticare, ovviamente, le prestigiose cantine. Scopri di più

franciacorta strade del vino in lombardia
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada del vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani

Ci troviamo solo pochi chilometri a sud di Milano, ma siamo già in un altro mondo, con una collina che si erge dal piattume della pianura padana: San Colombano al Lambro, patria dell’omonimo vino DOC. Un percorso di 120 chilometri, tra le province di Milano e Lodi punteggiate da luoghi ricchi di arte e cultura, ci porta alla scoperta dei sapori tipici del territorio: oltre al vino, il Gorgonzola DOP e la famosa raspadura lodigiana. Scopri di più

lodi
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese

Rimaniamo nella bassa Lombardia, ma ci spostiamo dalle parti di Pavia. Un percorso di 60 chilometri, che va da Voghera fin giù all’Appennino, ci fa attraversare quella che è la terza area DOC più importante d’Italia: l’Oltrepò pavese. Bonarda, Buttafuoco, Sangue di Giuda, Riesling, Pinot Nero: questi i vini più famosi prodotti qui. Ma l’Oltrepò pavese non è solo vino: è un territorio ricco di bellissimi borghi come Zavattarello o Varzi, dove si può provare l’omonimo salame. Scopri di più

Leggi anche:
Tutti i luoghi di «Chiamami col tuo nome» nella dolce provincia lombarda

oltrepò pavese strade dei vini in lombardia
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada del Vino e dei Sapori della Valtellina

Dall’estremo sud all’estremo nord della regione, il nostro tour lungo le strade del vino in Lombardia ci porta ora in Valtellina. Famosa per tante cose, dalle alte montagne con le piste da sci ai crotti dove mangiare i tipici pizzoccheri o gli sciatt, la Valtellina è anche una terra di vini pregiati. Un percorso lungo oltre 200 chilometri attraversa 78 comuni tra i vigneti da cui si ricavano famosi vini rossi come lo Sforzato, il Sassella o l’Inferno. Scopri di più

vigneto in valtellina
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada del vino Valcalepio e dei sapori della Bergamasca

Stretta tra l’Adda a ovest e il Lago d’Iseo a est, eccoci in provincia di Bergamo. Da un lato all’altro il territorio è attraversato dalla fascia collinare della Valcalepio, ai piedi delle Orobie. Per una porzione di territorio così vasta e variegata non bastava una sola strada del vino, ma era necessario dividerla in tre percorsi diversi che sfilano tra abbazie e castelli, come la fortezza di Grumello del Monte. I vini? I più famosi sono il Terre del Colleoni e il Colleoni DOC. Scopri di più

vigneto bergamo
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada del vino Colli dei Longobardi

Attraversando il fiume Oglio, da Bergamo torniamo nel bresciano. Ed è proprio a Brescia che si trova il vigneto urbano più grande del mondo: siamo sul Colle Cindeo, in cima a cui si trova il Castello di Brescia, e sulle cui pendici sorge il vigneto Pusterla. Da qui si parte per il cammino lungo la strada del vino dei Colli dei Longobardi, che in 90 chilometri attraversa 9 comuni nell’hinterland bresciano. Il vino più famoso da queste parti? Il Botticino DOC. Scopri di più

strade del vino in lombardia
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada dei vini e dei sapori del Garda

Rimaniamo in provincia di Brescia, ma nel nostro cammino tra le strade del vino in Lombardia ci spostiamo a est fino ad arrivare al Lago di Garda. Lungo tutta la sponda lombarda, da Peschiera fino su a Limone, si attraversano le zone di produzione dei vini DOC Garda Classico, Lugana e San Martino della Battaglia. Tanti i luoghi che vale la pena di visitare da queste parti. Su tutti, il Vittoriale degli Italiani: la casa-museo di Gabriele d’Annunzio, a Gardone Riviera. Scopri di più

Leggi anche:
Cicloitinerari più belli d’Italia: sulle antiche vie dei treni, degli uomini e dei lupi

vino garda strade del vino in lombardia
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Strada dei vini e dei sapori Mantovani

Dal Garda è un attimo scendere fino al mantovano, un territorio in cui la tradizione enogastronomica affonda le sue radici nei secoli. Si parte dall’Alto Mantovano, tra le colline moreniche a sud del lago, e si arriva al Basso Mantovano, che si affaccia sul Po. Sono più di mille gli ettari coltivati a vigneto da queste parti; la strada dei vini e dei sapori Mantovani, che tocca 12 comuni e 15 cantine, ce li fa conoscere tutti. Il vino più famoso è il Lambrusco Mantovano DOC. Scopri di più

vigneto mantova
Fonte: Vini e Sapori di Lombardia (www.viniesaporidilombardia.it)

Non solo strade del vino in Lombardia

A differenza di quello che spesso si è portati a credere, la Lombardia è un territorio ricco di natura, arte, cultura e enogastronomia. Oltre alle strade del vino in Lombardia che abbiamo appena visto, ci sono altri quattro percorsi di gusto (senza vino): la strada dei sapori delle Valle Varesine, la strada del Riso e dei Risotti Mantovani, la strada del Tartufo Mantovano e la strada del gusto Cremonese nella terra di Stradivari.

Lasciando da parte un attimo il cibo, non bisogna dimenticare le città d’arte lombarde (Mantova, Cremona e Bergamo su tutte), o i bellissimi borghi sparsi per tutta la regione. Come Sabbioneta, vicino a Mantova, la città ideale costruita dai Gonzaga. Poi ancora la natura con i grandi laghi (Maggiore, Como, Iseo, Garda), i tanti parchi regionali ma pure nazionali, e le montagne incontaminate della Valtellina e delle Orobie su tutte. Una regione grande, da scoprire e assaporare lentamente lontano dagli stereotipi.

Fonte: Vini e Sapori di Lombardia.
Immagine in copertina: Photo by Maja Petric on Unsplash


Segui Frammenti Rivista anche su Facebook e Instagram, e iscriviti alla nostra Newsletter

 

* * *

Sì, lo sappiamo. Te lo chiedono già tutti. Però è vero: anche se tu lo leggi gratis, fare un giornale online ha dei costi. Frammenti è una rivista edita da una piccola associazione culturale no profit, Il fascino degli intellettuali. Non abbiamo grandi editori alle spalle, anzi: siamo noi i nostri editori. Per questo te lo chiediamo: se ti piace quello che facciamo, puoi sostenerci con una donazione. Libera, a tua scelta. Anche solo 1 euro per noi è molto importante, per poter continuare a essere indipendenti, con la sola forza dei nostri lettori alle spalle. 

Michele Castelnovo
Condividi: