Albert Pocej e l’originalità dell’orgasmo femminile

Cos’è di preciso l’orgasmo femminile? che smorfie nasconde? sono tutti uguali da una donna all’altra? e tra un uomo e una donna quali sono le differenze? A queste domande la scienza cerca di rispondere da tempo, e invece l’arte visiva e la fotografia?

 

L’idea nasce in sognomi sono svegliato sapendo che dovevo esplorare fotograficamente e affrontare tutto il piacere femminile – scrive Albert Pocej, fotografo lituano classe 1974.

Nessuna finzione, solo orgasmi reali in donne totalmente reali, disposte a essere ritratte nel momento più alto del loro piacere. L’idea del fotografo è un progetto spontaneo come strumento indagine nella misteriosità e gestualità del piacere femminile.

Data la spontaneità richiesta in un momento così intimo, forse il più difficile da spiegare anche a livello scientifico, trovare i soggetti non è stato semplice, alcune si reputavano troppo timide, altre hanno accettato ma abbandonato l’idea al momento delle riprese.

Orgasm © Albert Pocej

Dal punto di vista evolutivo l’orgasmo femminile rimane un mistero. Secondo la ricercatrice Elisabeth Lloyd ciò significherebbe che il piacere della donna è solo un “incidente evolutivo” come i capezzoli dell’uomo. Che resistono nei secoli perché non c’è nessuna buona ragione per farli sparire.

Orgasm © Albert Pocej

Pocej è riuscito a portare avanti il progetto con 15 ragazze, e spiega (su boredpanda.com) come non vuole che questo progetto diventi cliché «per questo non volevo che ci fosse recitazione, solo la sensazione reale così com’è. Ogni essere umano è diverso, così sono diversi i loro orgasmi. Non stavo cercando di fare di meglio di come è nella vita. Volevo far pensare coloro che guardano queste immagini, non regalargli un cliché, che non fa pensare la gente»

Tutte le donne ritratte hanno sperimentato dei veri orgasmi, spesso immortalati mediante la tecnica del time laps per far in modo che si rilassassero quanto più possibile, ed evitando la presenza costante dell’artista, anche se diverse sono state scattate manualmente.

Orgasm © Albert Pocej

La grande distinzione tra orgasmo maschile e femminile scientificamente è stata abolita, perché tra essi ci sono diversi punti di contatto, per esempio nel modo in cui il piacere viene percepito. Se l’attivazione cerebrale durante la stimolazione genitale (ossia in fase di arousal, di eccitazione) coinvolge aree cerebrali diverse in uomini e donne, l’attività del cervello durante l’orgasmo è la stessa sia nei maschi che nelle femmine.

Orgasm © Albert Pocej

In un’auto, nei boschi, su un pianoforte, sono solo alcuni dei luoghi in cui il fotografo Pocej ha immortalato le donne nel culmine del loro piacere. Dopo la realizzazione del progetto la diffusione è immediata, l’album di Albert Pocej è stato condiviso più di 7.000 volte in poco tempo.

I risultati mostrano una varietà di espressioni uniche sulle facce dalle 15 ragazze. Ciò che raggiunge il fotografo lituano invece nel mondo dell’arte e dell’informazione sessuale non è certo un argomento scontato. Nei romanzi dell’ottocento il sesso è il grande assente. A cavallo tra gli anni ’60 e ’70 del ’900 è l’epoca della liberazione sessuale, in un mondo che diventava apparentemente ateo, tutto ha l’illusione di non avere più barriere morali. Albert Ellis è lo psicologo statunitense che ha reso l’orgasmo oggetto di studio e di conversazione nei media, forse in modo meno clinico del noto Freud e dei suoi studi sul sesso.

Orgasm © Albert Pocej

Negli ultimi anni le indagini condotte tra la popolazione, come quelle di cui avevamo parlato pochi mesi fa su La clitoride, o il sondaggio sull’orgasmo dell’Insitut Français d’Opinion Publique, rispecchiano ancora una mancanza di informazioni in merito, l’orgasmo rimane un tabù forte e misteriosamente nascosto nei giorni nostri.

Orgasm © Albert Pocej

La potenza (e delicatezza) del mezzo fotografico si impone oltre qualsiasi malsano tabù, l’orgasmo esce dalle pagine dei libri di educazione sessuale per circolare sui volti di donne comuni diventando descrivibile, senza mai arrivare ad essere volgare.  Rimanendo un atto estremamente misterioso, l’orgasmo sembra lasciare dietro le spalle qualche secolo di “vietato per motivi morali” e si esprime, a capelli slegati o al contrario tenuti stretti in un elastico e la bocca semi aperta, per dire la sua verità, originale e unica per ogni donna e uomo.

Orgasm © Albert Pocej

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.