Daniele Silvestri e la critica
sociale in filastrocca:
“Quali Alibi” (date del tour)

I fan di Daniele Silvestri e tutto il club dei “testardi” attendevano da mesi questo lavoro, che era in cantiere sin dagli ultimi giorni d’estate. Finalmente è uscito Quali Alibi, il brano che segna il ritorno del “Presidente” dopo ben 5 anni da S.C.O.T.C.H e dopo l’enorme successo condiviso ottenuto con Max Gazzè e Niccolò Fabi.

Il primo brano del disco, la cui uscita è prevista il 26 Febbraio, è un brano che rispecchia perfettamente lo stile di Silvestri: la capacità di giocare con le parole, un ritmo veloce e fluente, l’arrangiamento pieno di suoni e influenze diverse. È palpabile la capacità di usare termini per esprimere più significati, dal più banale al più profondo, che rende questo singolo un’ottima canzone da radio e non.

Daniele Silvestri - www.optimaitalia.com

Daniele Silvestri – www.optimaitalia.com

Come in molte sue canzoni, anche in questo caso la critica sociale è il punto forte del pezzo e le rime, veloci e taglienti, fanno da collante fra gli argomenti: la corruzione, l’arroccamento del potere, i diritti civili più elementari ormai in via di scomparsa, il conflitto russo-ucraino (tematica dei giorni d’oggi), lo sfruttamento della politica dell’emergenza, le disfunzioni del sistema Paese che si miscelano con i vizi e le debolezze della politica dei singoli, sempre pronti a trovare alibi ai propri crimini; una serie di immagini in sequenza che dà l’idea di cosa sia realmente il presente in modo essenziale ed efficace. La capacità nell’utilizzo di figure retoriche, creare rime e assonanze, frasi enigmatiche e la storia popolare vengono cantate intrecciandosi tra loro.

Silvestri ha inoltre parlato del nuovo album come un esito dato da una «urgenza creativa», che è la stessa che è alla base dell’album Il dado: un ritorno alle origini che questo pezzo ripropone fedelmente, non solo come significati e testo, ma anche con i suoni secchi e tesi, dato anche dall’incontro tra musicisti avvenuto nei periodi recenti e la scorsa estate.

All’uscita dell’album seguirà il primo tour teatrale in carriera per Daniele Silvestri. Le prevendite dei biglietti per le date in partenza a febbraio sono aperte su Ticketone.

  • 27 febbraio: Foligno (PG), Auditorium San Domenico
  • 10 marzo: Genova, Teatro Politeama
  • 11 marzo: Aosta, Teatro Splendor Saison Culturelle
  • 12 marzo: Senigallia (AN), Teatro la Fenice
  • 18 marzo: Isernia, Auditorium Unità d’Italia
  • 19 marzo: Pescara, Teatro Massimo
  • 21 marzo: Bari, Teatro Petruzzelli
  • 22 marzo: Napoli, Teatro Augusteo
  • 23 marzo: Lecce, Politeama Greco
  • 24 marzo: Matera, Teatro Duni
  • 1 aprile: Padova, Gran Teatro Geox
  • 2-3 aprile: Milano, Teatro Arcimboldi
  • 5 aprile: Reggio Emilia, Teatro Valli
  • 7-8-9 aprile: Roma, Auditorium Conciliazione
  • 14 aprile: Udine, Teatro Nuovo Giovanni da Udine
  • 15 aprile: Trento, Auditorium Santa Chiara
  • 16 aprile: Cesena, Nuovo Teatro Carisport
  • 18 aprile: Torino, Teatro Colosseo
  • 19 aprile: Firenze, Teatro Verdi
  • 6 maggio: Cagliari, Auditorium del Conservatorio
  • 7 maggio: Sassari, Teatro Comunale
  • 12 maggio: Cosenza, Teatro Rendano
  • 13 maggio: Catania, Teatro Metropolitan
  • 14 maggio: Palermo, Teatro Golden

Ecco l’audio e il testo di Quali Alibi, che sarà accompagnato anche da un video ufficiale di cui è stato rilasciato un teaser con immagini dal backstage.

«Zitto Zitto fa…
Sì, scusa ma
mi era sembrato di vedere qualcosa di strano,
tipo un esercito nemico in uno Stato sovrano
tipo un’aperta violazione degli accordi che abbiamo,
io te lo dico e tu mi dici di parlare piano…
Mi era sembrato di notare un fatto poco chiaro
come una specie di governo ma di terza mano
come un programma mai approvato che però se seguiamo
e neanche posso non votare perché non votiamo.

Zitto zitto fa finta di niente
che tanto il mondo gira ancora come sempre
finché c’è vita, beh, c’è la corrente
e meno problemi avrà chi meno si sente
Che per esempio ho conosciuto questo parlamentare
No, dice, a me che me ne frega finché è legale
passare ad una nuova parte e restare
senza neanche andare che c’ho l’influenza e mi sale.
Su quali alibi calibri la validità
quali ali di colibri libri nell’aria
e quali macabri crimini tragici o comici
mi dici che c’è chi ti recriminerà
quali metodi meriti la tua indennità
quali labili crediti credi di avere qua
per quali taciti traffici illeciti eviti di dire
che c’è chi ti recriminerà

Abbassa la cresta e smetti di chiedere
La busta l’hai vista non farmi ricredere
poi Bacco, Tabacco ma soprattutto Venere
vedrai che conviene che non smetti di chiedere
Non basta una busta per farmi recedere
L’ho vista ma adesso ne resterà cenere
Ma intanto che aspetti che arrivi la celere
c’è giusto lo spazio per potermi rispondere
Su quali alibi calibri la validità
quali ali di colibri libri nell’aria
e quali macabri crimini tragici o comici
mi dici che c’è chi ti recriminerà

Zitto zitto fa finta di niente
che tanto il mondo gira ancora come sempre
finché c’è vita, beh, c’è la corrente
meno problemi avrà chi meno si sente
Se la vicina Cina ci nasconde cose cose
meglio dire dire che stare statici
ti ci dovevi abituare prima
ti ci dovevi abituare molto prima

Se caleranno i droni come calabroni
come dei ladroni come dei re magi che calando doni
giungono alla meta
allora quella sarà l’ultima cometa
Su quali alibi calibri la validità
quali ali di colibri libri nell’aria
e quali macabri crimini tragici o comici
mi dici che c’è chi ti recriminerà
quali metodi meriti la tua indennità
quali labili crediti credi di avere qua
quali taciti traffici illeciti eviti di dire
che c’è chi ti recriminerà

Zitto zitto fa
Zitto zitto fa
Zitto zitto fa
Zitto zitto Su quali alibi
ma quali ali di colibri
su quali ali di
e quali ali di colibri
Zitto zitto fa finta di niente
Zitto zitto fa finta di niente
Zitto zitto fa
Zitto zitto fa»

Andrea Brunelli
Condividi:

2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.