«Lise ama Lolita», le forme dell’amore nel romanzo d’esordio di Chiara Squarise

Lise ama Lolita, edito da Intrecci, è il romanzo d’esordio di Chiara Squarise (acquista).

«Lise ama Lolita », fra amore e non amore

Lolita Cerri, quarantenne, insegna ermeneutica artistica e mitologia alla facoltà di lettere antiche. Da vent’anni Lolita è sposata con Nicola, ma il loro rapporto è ormai stanco e privo di nuovi stimoli. A cambiarle la vita è l’incontro con una ragazza molto più giovane, Lise, bella studentessa messicana dagli occhi verdi. Le due donne si innamorano – tanto che Lolita decide di lasciare il marito e iniziare una nuova storia con la giovane Lise.

Leggi anche:
«L’incantatore» di Nabokov: il primo, piccolo, palpito di Lolita

La carnalità del sentimento

Conoscendosi pagina dopo pagina, le due scopriranno il passato l’una dell’altra, e in particolare Lolita verrà a conoscenza degli anni di violenza e soprusi subiti da Lise, cresciuta in una famiglia di narcotrafficanti. Da qui, un rapporto di passione, amore, condivisione, ma anche incomprensioni e gelosie. La passione che scoppia tra le due trascende però il classico romanticismo al femminile per lasciare spazio ad un amore dai tratti (anche) più carnali, passionali, ossessivi. Lolita scopre che – oltre ad un passato turbolento – Lise pratica incontri sadomaso nel suo appartamento, mondo a cui verrà pian piano introdotta. La mistress e la professoressa garbata appaiono come due personaggi così opposti da mescolarsi in realtà perfettamente in un rapporto tanto intenso quanto turbolento.

Lise ama Lolita

I mille volti dell’eros

Lise ama Lolita è un romanzo esplicito e diretto, scorrevole, in grado di catturare la curiosità del lettore. L’opera indaga l’amore tra donne andando oltre tabù ed etichette. L’erotismo è parte integrante della narrazione e viene raccontato considerando le diverse sfaccettature che caratterizzano l’amore: l’amore sessuale, l’amore romantico, l’amore ossessivo, l’amore geloso, l’amore che si sta spegnendo. L’opera mescola realtà e finzione, mediando i due mondi: se alcuni eventi possono risultare costruiti, inusuali, l’approccio riservato ai conflitti di coppia e ai sentimenti riporta però il lettore alla sfera del reale, trattando temi quali l’amore tra donne con estrema naturalezza.

Leggi anche:
«Dal modernismo a oggi»: a che punto è la letteratura in Italia

L’autrice

Chiara Squarise vive e lavora in provincia di Padova. Si avvicina quasi per caso alla scrittura, che inizia ad usare come strumento per raccogliere tutto ciò che osserva, di sé e nel mondo, indagando soprattutto tra gli aspetti più insoliti e meno confessati dell’essere umano. Per quattordici anni è stata direttore generale di una squadra di calcio a 5 femminile, Le Lupe, che ha portato dai campetti parrocchiali fino alla Serie A.

Dalila Forni

1991. Studentessa di Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee a Milano. Vivo di letteratura, pastasciutta e buona birra.
Dalila Forni
Condividi: