Anne di Tetti Verdi

«Anne di Tetti Verdi» per la prima volta in edizione integrale

Nel nostro Paese «Anne di Tetti Verdi» (acquista) è noto con il titolo di «Anna dai capelli rossi»; questo susciterebbe un certo disappunto in Anne Shirley, che probabilmente ci risponderebbe più o meno così:

Non posso far sparire questi capelli rossi con l’immaginazione. […] Ma tutte le volte so che in realtà sono rossi, e questo mi spezza il cuore.

Capitolo II

Fino ad ora infatti tutte le traduzioni italiane del romanzo (con tagli, modifiche e traduzioni sommarie) hanno privato il lettore di un grande classico e della sua autrice, Lucy Maud Montgomery.

Un nuovo progetto editoriale sta colmando tale mancanza. La casa editrice Lettere Animate ha intrapreso infatti una nuova e fedele pubblicazione della saga di Anne Shirley (composta da 9 romanzi e 2 raccolte di novelle) a cura del prof. Enrico De Luca nella traduzione e nell’apparato di note.

Lo scopo è riportare la saga all’attenzione che merita, sia da parte dei lettori che degli editori.

Anne di Tetti Verdi
La nuova edizione di Anne di Tetti Verdi (Anne of Green Gables), la cui traduzione è curata da Enrico De Luca e Oscar Ledonne. Le note a piè pagina sono agili e garantiscono una comprensione del volume a 360 gradi. Fonte: gliappuntidihermione.wordpress.com

Libro per bambini? No, davvero.

Il lettore comune si chiederà l’utilità di leggere un libro per bambini. Una volta terminata la lettura, la risposta nasce da sè: perchè non è un libro per bambini.

Leggi anche:
Letteratura per l’infanzia? Da leggere (e amare)

La letteratura di Anne Shirley

Il romanzo è costellato delle citazioni di grandi nomi della letteratura; da Milton a Byron fino agli innumerevoli riferimenti a Shakespeare.

Le propizie stelle si sono incontrate nel vostro oroscopo, / creandovi di spirito e di fuoco e di rugiada.

Robert Browning (citazione d’apertura)

Non mancano legami con grandi scrittrici, tra cui George Eliot, Elizabeth Barrett Browning e l’imprescindibile modello di Louisa M. Alcott, la cui presenza in alcuni passi diventa inconfondibile.

Leggi anche:
«Piccole donne» insegna il femminismo 150 anni dopo

Anne di Tetti Verdi
L’anime Anna dai capelli rossi della Nippon Animation è fedelissimo al romanzo della Montgomery, tranne che per il titolo. [In foto, un frame tratto dal prequel Sorridi, piccola Anna.] Fonte: series.talkymedia.it

Educare all’immaginazione

Sebbene la storia di Anne Shirley si presti bene alla lettura di un pubblico giovane, molti suoi insegnamenti si rivolgono agli adulti.

L’obiettivo di Anne è educare all’immaginazione non solo i suoi amici, ma soprattutto gli adulti perchè sono proprio loro a non saper insegnare l’importanza della fantasia e il coraggio di trovare la positività anche nelle circostanze più dolorose.

Questo è il vero messaggio della Montgomery, che rende Anne di Tetti Verdi una lettura indispensabile soprattutto per i grandi.

Anne di Tetti Verdi
La serie Netflix Anne with an E ha contribuito ad un nuovo successo della saga di Lucy M. Montogmery. La serie, nonostante ben realizzata, è assai infedele nella trama originale del romanzo. Fonte: ciprovogustoalleavventure.blogspot.com

Intervista al curatore e traduttore, Enrico De Luca

Perché una corretta traduzione è così importante?

Sul diritto alla fedeltà della traduzione si esprime molto bene Umberto Eco in Dire quasi la stessa cosa: il lettore ha il diritto di leggere un testo il più possibile vicino all’originale. Certo, dal passaggio da una lingua/cultura all’altra irrimediabilmente si perderà qualcosa, ma è compito del traduttore dare conto al lettore di queste perdite. 

Per fare un esempio vicino a tutti: anche i brani di film d’animazione Disney nelle loro traduzioni vengono completamente snaturati. Così accade ad Anne di Tetti Verdi: ho letto traduzioni davvero imbarazzanti in cui vengono reiterati tagli, adattamenti e traduzioni fantasiose.

Un esempio: nel capitolo 27 Marilla dice ad Anne: Anne Shirley, quante volte ti ho detto di non lasciare mai entrare uno di quegli italiani in casa!. Marilla nutre infatti pregiudizi nei confronti di tutti gli stranieri, soprattutto italiani. L᾽autrice cita proprio gli italiani perché l᾽immigrazione italiana in Canada fu particolarmente intensa proprio nel periodo in cui è ambientato il romanzo. In molte edizioni italiane, a “quegli italiani” sapete cosa succede? Diventano venditori ambulanti (Mursia 1981 e sgg), quei venditori ambulanti (Fabbri-Rizzoli 1988 e sgg), sconosciuti (Gallucci 2018).

Anne di Tetti Verdi
In foto, il modellino in scala 1:24 di Tetti Verdi realizzato da Enrico De Luca. Fonte: facebook.com/enrico.de.luca.7

Cosa comunicano Lucy M. Montgomery e «Anne di Tetti Verdi» al 21esimo secolo?

Anne di Tetti Verdi insegna ad amare la letteratura e la lettura per evadere, insegna come la vita può essere molto più interessante di come appare e che il modo in cui a essa guardiamo dipende in buona parte da noi.

Leggi anche:
La giovinezza è una malattia?

Insegna che gli errori sono fondamentali nella nostra crescita, che l᾽immaginazione è un dono straordinario e soprattutto che c᾽è sempre almeno una curva sulla strada che percorriamo e -per sapere cosa ci aspetta dopo- bisognerà svoltare, affrontando scelte anche molto difficili.


Condividi:

Sofia Fabrizi

Studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Siena di età sconosciuta ai più (non è gentile chiedere ad una signora). Giacomo Leopardi e John Keats sono la sua ragion d'essere. Da uno pseudonimo nato al liceo, Hermione, ha creato un blog a tema biografico, dove racconta le vite di grandi del passato: Gli appunti di Hermione, ora su Facebook, Instagram e Anobii.