fbpx
Placeholder Photo

I nostri 20 articoli più letti del 2015

/
20 minuti di lettura

Questo 2015 che sta volgendo al termine è stato un anno ricchissimo di avvenimenti e emozioni per noi de Il fascino degli intellettuali. Da gennaio è iniziata la nostra riorganizzazione interna, siamo passati da semplice blog, aggiornato con qualche articolo al mese, a un sito con pubblicazioni quotidiane. È nata la redazione che, ogni giorno, propone ai nostri lettori le news a carattere culturale più rilevanti e sono nate le rubriche tematiche, a cadenza settimanale.

Ad aprile poi abbiamo abbandonato il nostro vecchio sito ormai obsoleto per trasferirci qui, in uno spazio più fresco e dinamico. Contemporaneamente, siamo stati acquisiti da un editore, potendo dunque diventare un giornale a tutti gli effetti. Infine a novembre è arrivata la ciliegina sulla torta: l’uscita del “numero zero” della nostra versione cartacea.

Ora, mentre l’anno sta per finire e si stanno anche per chiudere i lavori del prossimo numero cartaceo, vogliamo proporvi i 20 articoli che sono stati più letti in questo 2015 del nostro giornale:

1) ESCLUSIVA/La Grecia va al Referendum: il testo integrale della lettera di Tsipras

tsipras

Ieri sera, dopo un pomeriggio al cardiopalma, ecco che arriva l’annuncio: Alexis Tsipras torna ad Atene per discutere al consiglio dei ministri la proposta di un Referendum nazionale sull’ultimatum consegnato dalle istituzioni europee in sede di trattativa. Per molti la notte è trascorsa insonne, attaccati alla radio o ai giornali. Milioni di greci, e non solo, si sono svegliati con qualcosa di strano nell’aria. Un grande peso, e allo stesso tempo una sfida cruciale. Leggi tutto

.

2) Intervista a Massimo Cacciari: senza i classici non c’è pensiero critico né democrazia

massimo cacciari

Massimo Cacciari, uno tra i più importanti filosofi italiani contemporanei, da sempre ha intrecciato la sua vita accademica e, si potrebbe dire, “contemplativa”, alla prassi politica attiva. Venerdì scorso, 17 aprile, il professore ha tenuto una conferenza al Liceo Classico Scipione Maffei di Verona e noi abbiamo colto l’occasione per porgli alcune domande. Leggi tutto

.

3) Quando il sesso diventa arte: gli scatti di Sarah Anne Johnson

quando il sesso diventa arte sarah anne johnson

Dai paesaggi del Circolo Polare Artico a scatti di rapporti sessuali senza nessun velo (o quasi): questo il percorso di Sarah Anne Johnson, nata nel 1976 in Canada. Il periodo passato tra i ghiacci norvegesi le vale la cattura di scatti di una bellezza mozzafiato, ma in quei paesaggi la Johnson non vede riflessi i suoi sentimenti nel modo in cui avrebbe voluto. Sperimenta così, per la prima volta, la tecnica della modifica delle fotografie, aggiungendo talvolta sprazzi di colore che creano un netto contrasto con le tonalità fredde dei paesaggi artici. È questo il banco di prova della successiva serie di scatti, Wunderlust, i cui soggetti sono di ben altra portata. Leggi tutto

.

4) Morto Martin West, il più grande grecista dei nostri giorni

Martin West

OXFORD – Si è spento lo scorso 13 luglio, all’età di 78 anni Martin West, filologo e grecista inglese. È da annoverare nell’Olimpo dei più importanti studiosi di filologia classica; e, dopo la cattedra di greco all’università di Londra (1974-91) presso il Bedford College, ha ottenuto nel 2004 il titolo di professore emerito all’All Souls College. La sua passione e la sua ricerca indefessa hanno indagato in particolar modo sui rapporti tra cultura dell’antica Grecia e Vicino Oriente Antico, senza tuttavia trascurare studi – anzi ampliandoli – su “campi minori” come la storia della religione, la musica, o gli influssi sciamanici nella primitiva religione ellenica. Leggi tutto

.

5) La filosofia del sesso orale secondo Alain de Botton

lips1

Cosa si cela dietro al sesso orale? Quali intime paure e personali desideri nasconde? Alain de Botton, scrittore, filosofo, conduttore televisivo e fondatore di The School of Life, ha recentemente offerto una visiona tutta nuova dell’argomento. L’accettazione della pratica è indubbiamente soggettiva e varia a seconda del periodo storico e della cultura: si può andare dal disgusto al desiderio, con mille complesse sfaccettature nel mezzo. Leggi tutto

.

6) In difesa di Giovanni Scattone

WCENTER 0XLLCHSAFC Un'immagine d'archivio di Giovanni Scattone. GIUSEPPE GIGLIA/ANSA-ARCHIVIO/TO

È il 9 maggio del 1997. Ci troviamo nella cittadina universitaria de La Sapienza di Roma. La studentessa Marta Russo è ferita da un colpo di arma da fuoco e morirà 5 giorni dopo. Nel 2003, furono condannati due assistenti dell’università: Giovani Scattone, giovane laureato in filosofia con una tesi sul rapporto tra mente e corpo, e Salvatore Ferraro. Il primo per omicidio colposo, il secondo per favoreggiamento. Il caso divenne subito preda della stampa italiana, che lo rese celebre grazie anche a ricostruzioni fantasiose. Leggi tutto

.

7) Quella mano “proprio lì”: Rodin e la sua ossessione per la masturbazione femminile

auguste-rodin-mano-sopra-un-sesso2-1

La storia della pittura occidentale è piena di rappresentazioni di nudi femminili che spesso, secondo la convenzione, soprattutto quando la figura è sdraiata, tengono un braccio teso verso il pube a coprire le parti intime con la mano. Si tratta di un espediente quantomai ricorrente, usato dagli autori per nascondere una parte “proibita” del corpo, un surrogato, per così dire, della tradizionale foglia di fico. Ma dietro questa lettura ufficiale, è inevitabile coglierne un’altra meno ortodossa e più… maliziosa. Lettura che col cambiare dei tempi e dei costumi ha cominciato poi a diventare preponderante. Leggi tutto

.

8) Croazia, architetto costruisce organo che trasforma le onde del mare in musica

Foto linssimato/Flickr

ZARA (HR) – Come riportato dal quotidiano La Repubblica, l’architetto croato Nikola Bašic ha costruito un organo in grado di trasformare le onde del mare in suoni. Sì, avete capito bene. Lungo la banchina del molo di Zara sono state nascoste trentacinque canne di polietilene, poste sotto i gradoni bianchi che scendono verso il mare; grazie all’aria spinta delle onde queste entrano poi in vibrazione dando vita ad arrangiamenti casuali. Leggi tutto

.

9) Maturità 2015: il Ministero confonde due quadri di Matisse

o-MATISSE-570

È stato un docente di storia dell’arte del liceo Manzoni di Milano ad individuare il primo errore della Maturità 2015. Nel saggio breve artistico letterario, compare un’opera di Matisse con relativa didascalia riportante titolo, tecnica ed anno: La lettrice in abito viola, olio su tela, 1898. Peccato, però, che l’immagine riprodotta sia un’altra: «Ma non è questo il quadro. L’immagine è de “La lettrice in bianco e giallo”» ha affermato la docente, Olivia Maneo. «Hanno confuso il titolo ed è sbagliato l’anno. Non è il 1898 ma il 1919»Leggi tutto

.

10) L’eros nell’arte giapponese: le ardite immagini degli shunga

shunga2

L’arte giapponese approdò in Europa nella metà del XIX secolo, quando, grazie alla restaurazione Meiji, il Giappone si aprì a nuove influenze; gli artisti del nostro continente, in particolare gli impressionisti e i pittori dell’art nouveau, rimasero affascinati dalle delicate raffigurazioni giapponesi, tanto da trarne ampio spunto per le proprie opere. Contemporaneamente, come spesso accade, prese avvio una vera e propria caccia al tesoro, nella quale i collezionisti cercavano di aggiudicarsi i pezzi più belli e rari: obiettivi molto ambiti erano le celebri stampe giapponesi. Leggi tutto

.

11) Sedurre in 10 mosse: i consigli dell’”Ars amatoria” di Ovidio

Eros pompei

La conquista della persona amata, si sa, non è impresa facile. È difficile, in particolare, mantenersi in equilibrio tra il celare il proprio interesse, con il rischio che l’oggetto dei desideri migri verso altri orizzonti, e il porsi in maniera troppo sfacciata, cosa che potrebbe infastidire anziché attrarre. Insomma, come suscitare interesse? È un problema che evidentemente ha accomunato gli uomini di ogni epoca se Ovidio, già nel I secolo d.C., ha sentito la necessità di proporre una soluzione. Leggi tutto

.

12) 8 caffè letterari tra i più belli d’Italia

QUADRI VENEZIA

Diceva Montesquieu nelle sue Lettere Persiane che «il caffè è l’unico luogo dove il discorso crea la realtà, dove nascono piani giganteschi, sogni utopistici e congiure anarchiche senza che si debba lasciare la propria sedia». Come se il caffè, inteso come spazio fisico di ritrovo e insieme anche bevanda, atto del bere caffè, avesse una sorta di potere creativo e catartico. Non è quindi forse un caso se molti artisti e pensatori hanno avuto “il loro caffè” e se molti caffè sono stati negli anni luoghi perfetti per trovare ispirazione e a volte vere e proprie culle di opere d’arte o di ampie discussioni fra intellettuali. Di seguito la storia di alcuni tra i più famosi d’Italia. Leggi tutto

.

13) In memoria di David Foster Wallace: ogni storia d’amore è uno “scherzo infinito”

o-DAVID-FOSTER-WALLACE-facebook

In questi anni, gli Stati Uniti d’America hanno prodotto un numero incredibile di scrittori strepitosi. Don DeLillo e Thomas Pynchon, John Barth, Philip Roth, Bret Easton Ellis, Chuck Palahniuk, Raymond Carver, Donna Tartt, Jonathan Franzen, David Means, Aimee Beender, John Cheever. Tutta gente che sa come si scrive un romanzo o un racconto. E poi c’è David Foster Wallace. Leggi tutto

.

14) “La guerre est la guerre”: la nascita dell’Isis e le responsabilità occidentali

parigi bataclan 1

La guerra è la guerra, permetteteci di dare un titolo cinico e provocatorio a questa riflessione. Tutti noi abbiamo ancora negli occhi le drammatiche scene della sera del 13 novembre a Parigi, la città europea che ancora una volta paga lo scotto dello scontro tra Isis e occidente. Ormai non è più un segreto: l’intero occidente è in guerra contro il sedicente Stato Islamico, ma gli attacchi di ieri non sono stati sicuramente la dichiarazione di guerra da parte dell’Isis, ma solamente una nuova azione militare di un conflitto che dura ormai da anni e del quale noi occidentali siamo stati i promotori. L’intero mondo occidentale ha enormi responsabilità nella nascita e nel rafforzamento del califfato in Medio Oriente e nell’aver favorito la loro strategia del terrore a livello internazionale. Leggi tutto

.

15) “Non otterrete il mio odio”: la parola agli offesi

Cielo di Lyon, 16 novembre 2015 - © 20 Minutes

«Non otterrete il mio odio». È questo il messaggio che ha voluto lanciare agli attentatori delle stragi di Parigi Antoine Leiris, marito di Hélène Muyal-Leiris, 35 anni, uccisa lo scorso 13 novembre al Bataclan. Hélène era parrucchiera e truccatrice di moda ma lavorava anche per il cinema. Era da giorni che il marito aveva lanciato un appello sui social network nella speranza di ritrovarla. L’altro ieri, 16 novembre, dopo estenuanti ore di attesa, la conferma della morte. Hélène, oltre al marito, lascia un bambino di 17 mesi. Leggi tutto

.

16) Salvate il soldato Ignazio

© HuffPost Italia

Ignazio Marino, sindaco di Roma Capitale, non può certo essere definito un genio di tattica e comunicazione politica, e quell’aria un po’ ingenua, unitamente alla barbetta e agli occhialetti da francescano, certo non aiutano a costruire l’immagine di un politico cinico e spregiudicato. Anche perché, in effetti, Ignazio Marino non è né cinico né spregiudicato. E, forse, non è nemmeno un politico, almeno non in senso stretto. In effetti Marino del politico, così come ce lo si rappresenta solitamente, non ha niente. Più volte lo si è definito un marziano, un corpo estraneo rispetto alla giungla politica romana e non, e, a ben vedere, non a torto. Sembrerebbe infatti che Marino non azzecchi nulla con tutto quel mondo. Leggi tutto

.

17) Milo Manara e le sue donne: il fumetto erotico all’italiana

manara rossa

Se pensiamo al disegno erotico italiano, un nome trionfa su tutti gli altri: quello di Milo Manara, da quarant’anni padre del fumetto italiano a sfondo sessuale. Milo (Maurilio) Manara nasce nel 1945 in provincia di Bolzano, frequenta il liceo artistico di Verona e si iscrive poi ad Architettura a Venezia, senza però completare gli studi. Ama la pittura, ma è un amore fatto di alti e bassi. Negli anni Sessanta cerca lavoro come fumettista a Milano, ma pochi editori sono propensi ad affidare grandi incarichi a un ragazzo privo di esperienza. Finalmente nel 1969, grazie alla spinta di un amico, Manara realizza il suo primo lavoro per l’editore Furio Viano: si tratta di un fumetto erotico-poliziesco, sulla scia di Diabolik, che fa parte della collana Genius. È il trampolino di lancio di cui aveva bisogno. Leggi tutto

.

18) La “Buona Scuola”: cos’è, da dove viene e dove potrebbe portarci la nuova riforma dell’istruzione

la-buona-scuola-siamo-noi-2

La riforma dell’istruzione #labuonascuola, presentata dal Governo Renzi nel settembre 2014 e approvata definitivamente dalla Camera dei Deputati il 9 Luglio 2015, introduce importanti cambiamenti nel sistema scolastico italiano. Il principio fondamentale della riforma è il potenziamento dell’autonomia scolastica, ovvero una maggiore libertà nella gestione della didattica, dei progetti formativi, degli edifici e dei fondi a disposizione di ogni singola scuola: a partire dal 2016 ogni istituto scolastico avrà l’onere di pianificare triennalmente la propria offerta formativa e a questa triennalità saranno legati i vari adempimenti amministrativi, dall’organico alla mobilità del personale. Leggi tutto

.

19) Guida alle più belle spiagge di Messina, dove il mare guarda le Eolie

Capo d'Orlando

Messina è la città dei due mari, si sa, lo Stretto li divide e li unisce: Ionio e Tirreno si fondono di fronte a Capo Peloro, e da lì la provincia si stende seguendo due diverse coste, arrivando a contare addirittura 46 comuni con accesso al mare (numero più alto fra le province italiane). Allora eccovi una breve guida per scoprire i luoghi balneari meno conosciuti della città dello Stretto! Leggi tutto

.

20) La seduzione di un attimo: Jack Vettriano e l’erotismo

Fetish

Jack Vettriano è un autodidatta e non lo nasconde. Sa di essere inviso alla critica ma non se ne cruccia; ciò che lo interessa, in fondo, è il calore del suo pubblico. Un calore particolare, fatto di grandi pezzi venduti all’asta e sottili giochi erotici: «Ricevo moltissime lettere da parte di persone che si immedesimano nei miei quadri. C’è addirittura una coppia di amanti che usa un mio libro per dare vita ai loro incontri. Lui dice a lei di vestirsi come nel quadro di una certa pagina e poi si danno appuntamento per far rivivere quell’atmosfera». Lo dice così, Vettriano, con la naturalezza di chi non ha nulla da nascondere perché abituato a mettere in mostra il proprio mondo fatto di fantasie, ossessioni e sentimenti passionali. Leggi tutto

Leggi anche:

I migliori film del 2015

Le migliori mostre del 2015

I migliori album del 2015

Qualche consiglio di lettura per il 2016

.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

Redazione

Frammenti Rivista nasce nel 2017 come prodotto dell'associazione culturale "Il fascino degli intellettuali” con il proposito di ricucire i frammenti in cui è scissa la società d'oggi, priva di certezze e punti di riferimento. Quello di Frammenti Rivista è uno sguardo personale su un orizzonte comune, che vede nella cultura lo strumento privilegiato di emancipazione politica, sociale e intellettuale, tanto collettiva quanto individuale, nel tentativo di costruire un puzzle coerente del mondo attraverso una riflessione culturale che è fondamentalmente critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.